26 Settembre 2022

Escalation criminale a Bari, ucciso 21enne

Correlati

Escalation criminale a Bari, ucciso 21enne Christian Midio
Il luogo dell’agguato a Christian Midio (foto da repubblica.it)

Non c’è l’ha fatta Christian Midio, il 21enne contro cui qualcuno ha sparato più volte martedì intorno alle 19 in via Pellegrino a Bari. Il giovane è morto martedì nel policlinico di Bari in serata. L’agguato è stato compiuto da uno o più killer mentre il ragazzo era per strada.

Almeno tre i proiettili che lo hanno raggiunto al torace e al braccio. Christian Midio è stato soccorso da alcuni passanti e trasportato in auto in ospedale. Probabilmente con un’arma calibro 45. Degli assassini al momento nessuna traccia ma è caccia aperta da parte degli inquirenti.

Secondo una prima ricostruzione degli agenti della Squadra mobile della Questura di Bari, l’agguato è avvenuto in via Giulio Petroni, all’angolo di via Pellegrino dove il giovane aveva parcheggiato il suo scooter: qui il 21enne si sarebbe accorto della presenza dei suoi assassini giunti in moto e col casco, ed ha cominciato a correre. I killer, secondo alcune testimonianze, avrebbero sparato 4 colpi contro il giovane, che vistosi ferito si è rifugiato in una tabaccheria da dove è stato poi soccorso. Morirà dopo poche ore.

Christian Midio aveva precedenti per droga e rapina. L’agguato al giovane segue di una settimana quello subìto dal giovane 28enne Giuseppe Sciannimanico, l’agente immobiliare incensurato freddato a colpi di pistola in via tenente Liguori, alla periferia sud della città. Un omicidio ritenuto da molti “inspiegabile”.

E proprio martedì sera, mentre da piazza Garibaldi c’era la fiaccolata in memoria di Beppe Sciannimanico – alla quale hanno partecipato i genitori e la fidanzata accompagnati dal sindaco di Bari, Antonio Decaro – si è verificato l’omicidio di Christian Midio. La Polizia indaga a tutto campo per capire la natura dell’escalation criminale nel capoluogo pugliese, oltre che risalire agli autori degli omicidi.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Russia-Ucraina, Putin mobilita l’esercito: “L’Occidente ha superato i limiti di aggressione”

Spirano venti di guerra globale. Chiamati 300mila riservisti. Il presidente della federazione russa avverte: "L'Occidente ha deciso per la minaccia nucleare contro di noi. Io dico all'Occidente (e alla NATO): "Abbiamo parecchie armi per rispondere. Non è un bluff". Intanto è stato indetto un Referendum per l'indipendenza del Donbass

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER