26 Settembre 2022

Padova, il detenuto Antonio Floris trovato ucciso. Non era evaso

Correlati

Il carcere di Padova nel riquadro Antonio Floris
Il carcere di Padova nel riquadro Antonio Floris

E’ stato ucciso Antonio Floris, il detenuto di 61 anni di Desulo che si riteneva fosse evaso dal carcere di Padova dopo non essere rientrato in cella, venerdì scorso, a seguito di un permesso. Al momento manca il solo riscontro medico, ma gli investigatori sono convinti che sia di Floris il cadavere trovato nel pomeriggio vicino alla coop dove lavorava.

L’uomo stava scontando una condanna a 16 anni per due tentati omicidi a Desulo nel 1993 (marito e moglie sfuggirono miracolosamente all’agguato). Ma per buona condotta usufruiva del permesso lavorativo presso la cooperativa di riabilitazione dei Padri Mercedari.

Oggi gli agenti della mobile di Padova, battendo palmo a palmo, la zona vicina alla coop, hanno scoperto il cadavere. Floris è stato colpito violentemente alla testa almeno due volte, con un bastone o una spranga. Quindi il corpo è stato nascosto sotto una catasta di legna. Al momento ogni ipotesi investigativa è aperta. Nelle prossime ore dovranno essere sentite tutte le persone che svolgono attività legate alla cooperativa.

Antonio Floris, ritenuto negli anni ’90 uno degli ‘emergenti’ della criminalità sarda, era originario di Desulo. L’ipotesi dell’evasione sembrava avvalorata dal fatto che l’uomo era già fuggito una volta dal carcere, evadendo nel gennaio 1991 dalla colonia penale all’aperto di Mamone, dove scontava alcune condanne, tra cui una per rapina in banca. La latitanza era durata cinque anni.

Lo aveva catturato il 10 gennaio 1996 la Criminalpol. Gli agenti, che lo intercettavano da tempo, avevano fatto irruzione di notte: Floris era armato con una 7,65, sei colpi nel caricatore, ma non aveva tentato alcuna reazione. Scoperta sorprendente erano stati i diari scritti in codice cifrato che l’uomo teneva nei tascapane, e nei quali aveva meticolosamente registrato le sue attività criminali, soprattutto estorsioni e furti.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Russia-Ucraina, Putin mobilita l’esercito: “L’Occidente ha superato i limiti di aggressione”

Spirano venti di guerra globale. Chiamati 300mila riservisti. Il presidente della federazione russa avverte: "L'Occidente ha deciso per la minaccia nucleare contro di noi. Io dico all'Occidente (e alla NATO): "Abbiamo parecchie armi per rispondere. Non è un bluff". Intanto è stato indetto un Referendum per l'indipendenza del Donbass

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER