Orrore nel Cuneese. Ucciso e bruciato con l'auto. Disposta autopsia

Carlomagno Alfa Romeo Giulia giugno 2018
Gambasca, San Bernando di Martiniana, Saluzzo, Cuneo Baldassarre Ghigo
Nel riquadro l’auto carbonizzata dove è stato rinventuo un uomo. Le targhe dell’auto intestate a Baldassarre Ghigo

E’ orrore del Cuneese. Il corpo carbonizzato di un uomo è stato trovato all’interno di un’auto nei boschi di Gambasca, provincia di Cuneo. In base agli accertamenti effettuati dai carabinieri sulla targa del veicolo, una Ford Fiesta, potrebbe trattarsi di Baldassarre Ghigo, 66 anni di Fossano, nome associato alla targa dell’auto. L’uomo da quanto si apprende, sembrerebbe irreperibile.

Sui resti del cadavere è stata disposta l’autopsia. Il ritrovamento è stato fatto a Gambasca, piccolo centro vicino San Bernardo di Martiniana Po, nel Cuneese, dopo che una segnalazione ha fatto scattare l’allarme.

I militari dell’Arma, intervenuti sul posto, non escludono alcuna ipotesi. Una delle piste al momento più accreditate pare essere quella che l’uomo sia stato prima ucciso e poi bruciato insieme alla sua auto. Gli inquirenti hanno effettuato i rilievi sul luogo del ritrovamento e intendono capire le circostanze dell’orrendo crimine.

L’autopsia, già disposta per le prossime ore, farà chiarezza sull’identità dell’uomo (sarà Baldassarre Ghigo?), ma anche per accertare se sul corpo vi siano ferite da arme da taglio o da fuoco e sull’ora esatta della morte. Dagli esiti dell’esame autoptico si potranno appurare altre circostanze, ossia il movente che avrebbe spinto il probabile assassino a uccidere l’uomo e poi brutalmente a dargli fuoco con tutta la sua macchina.

Chi ha dato appiccato le fiamme alla vettura intendeva evidentemente cancellare ogni traccia. Dai primi riscontri, sembrerebbe molto debole l’ipotesi del suicidio.