26 Settembre 2022

Milano, arrestata banda di romeni per la rapina all'orologeria "Pisa"

Correlati

Milano, arrestata banda di romeni per la rapina all'orologeria "Pisa"
La banda di criminali in azione nell’orologeria Pisa a Milano

E’ stata arrestata dalla Polizia di Stato, la banda che ha svaligiato l’orologeria “Pisa” di via Verri a Milano, rapina commessa l’1 dicembre 2014 a colpi d’accetta, machete e da pistole.

Si tratta di altri 6 presunti esecutori (uno era stato arrestato subito e l’ottavo è minorenne) nonché di colui che, dalla Romania, li ha reclutati e organizzato la rapina.

La banda, come si vede nel video – diffuso dalla Polizia – delle telecamere di sorveglianza della orologeria era entrata in azione con una violenza criminale da fare invidia ai cast cinematografici hollywoodiani. 8 uomini armati di pistole, asce e machete avevano fatto irruzione nell’esercizio, in pieno centro dove ci sono i migliori locali della moda (San Babila – Via Montenapoleone), arraffando di tutto: orologi per un valore di oltre 800mila euro.

Un gruppo di criminali ha prima immolizzato personale e clienti, costringendoli faccia in giù sul pavimento, per poi scassare le vetrine blindate con colpi d’ascia, mentre gli altri armati di pistole facevano da “guardie” affinché non entrasse nessuno.

VIDEO DELLA RAPINA

I componenti della banda tra loro si chiamavano “soldati”, e si erano dati una preparazione quasi paramilitare. “Erano tutti giovanissimi, al massimo poco più che ventenni – raccontano gli investigatori – Trascorrevano 4-5 mesi in un’area boschiva della Romania dove ricevevano un addestramento paramilitare che comprendeva abituarsi a dormire in condizioni estreme, vivere al freddo in tenda, esercitarsi all’esecuzione della rapina”.

L’organizzazione gestiva diversi gruppi che partivano per colpire gioiellerie in tutta Europa. Per quella di Milano da “Pisa” – un colpo da 830mila euro -, la banda di otto rapinatori è arrivata in città con un pullman per non lasciare tracce, ha dormito tre giorni in tenda in un’area boschiva in zona Rogoredo durante i sopralluoghi e dopo il colpo è ripartita subito.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Russia-Ucraina, Putin mobilita l’esercito: “L’Occidente ha superato i limiti di aggressione”

Spirano venti di guerra globale. Chiamati 300mila riservisti. Il presidente della federazione russa avverte: "L'Occidente ha deciso per la minaccia nucleare contro di noi. Io dico all'Occidente (e alla NATO): "Abbiamo parecchie armi per rispondere. Non è un bluff". Intanto è stato indetto un Referendum per l'indipendenza del Donbass

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER