14 Agosto 2022

Terrorismo, sgominata rete che innegiava a Daesh. Minacce al Papa

Stessa categoria

Terrorismo, sgominata rete kosovara che innegiava a Daesh
Uno degli arresti per terrorismo nell’operazione condotta dalla Polizia di Brescia tra Italia e Kosovo

“Apologia al terrorismo” e “istigazione all’odio razziale”. Sono queste le accuse rivolte contro una presunta rete di jihadisti kosovari sgominata in un blitz congiunto tra Italia e Kosovo.

L’operazione anti terrorismo condotta dagli uomini della Direzione centrale della Polizia di prevenzione, l’Antiterrorismo italiano, e da quelli della Digos di Brescia, è coordinata dalla procura nazionale antimafia e antiterrorismo. Quattro i provvedimenti cautelari: un arresto, due espulsioni e una misura di sorveglianza speciale a carico di altrettanti kosovari sospettati di fiancheggiare l’Isis.

L’inchiesta, denominata “Van Damme”, nome venuto fuori d una intercettazione (“Non siamo nè Rambo nè Van Damme, facciamo i fatti seri”), ha permesso di “disarticolare una compagine terroristica che, anche attraverso l’uso dei social network, propagandava l’ideologia jihadista”, affermano gli inquirenti.

Per una di loro, una donna, è scattata per la prima volta la misura della sorveglianza speciale, contemplata in reati per mafia la cui normativa è stata recentemente estesa ai reati di terrorismo. La richiesta è stata avanzata direttamente dal Procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo, Franco Roberti.

La rete, ha fatto sapere la Polizia è risultata essere “altamente pericolosa” per i “collegamenti diretti accertati con filiere jihadiste attive in Siria, riconducibili al noto terrorista kosovaro “Daesh”, Lavdrim Muhaxheri”.

Gli investigatori hanno ricostruito contatti e organigramma della presunta organizzazione terroristica che, anche attraverso l’uso della rete e dei social network, propagandava l’ideologia jihadista.

“Ricordatevi che non ci sarà più un Papa dopo questo, questo è l’ultimo”. Questa è una delle frasi che il gruppo avrebbe divulgato sul web insieme ad altre minacce contro il Papa. Il punto di riferimento del gruppo è stato identificato in Imishiti Samet, arrestato in Kosovo e ritenuto affiliato al Daesh (Isis).


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Bus per Medjugorje sbanda ed è strage, morti 12 pellegrini polacchi

Un bus polacco si stava recando per un pellegrinaggio da Varsavia a Medjugorje. Sabato mattina è uscito fuori strada. Le vittime potrebbero essere di più. Feriti gravi. Tra le ipotesi un probabile colpo di sonno dell'autista

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER