Palermo, sette arresti dei Carabinieri per estorsione

Palermo, sette arresti dei Carabinieri per estorsione Misilmeri e Belmonte Mezzagno
In alto, da sinistra: Ravesi Alessandro, Cucca Giosuè, Formoso Pietro. In basso, da sinistra: Ginelli Alessandro, Ciaramitaro F. Antonino, La Barbera Rosario, Pravatà Gaetano. 

I Carabinieri hanno arrestato tra Misilmeri e Belmonte Mezzagno (Palermo), sette persone accusate, a vario titolo, di presunti reati di associazione mafiosa, estorsione, minacce aggravate dal metodo e dalle finalità mafiose, nonché spaccio di sostanze stupefacenti e spendita di banconote contraffatte.

L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal Gip del Tribunale di Palermo su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia. Le indagini costituiscono la prosecuzione dell’inchiesta “Jafar”.

Gli arrestati sono: Rosario La Barbera 57 anni, Gaetano Pravatà 43 anni, Alessandro Ginelli, 40 anni, Giosuè Cucca 66 anni, Antonino Francesco Ciaramitaro 47 anni, Pietro Formoso 66 anni e Allesandro Ravesi 38 anni. (Ansa)