Palermo, sette arresti dei Carabinieri per estorsione

Carlomagno Lancia Ypsilon ibrida Giugno 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Palermo, sette arresti dei Carabinieri per estorsione Misilmeri e Belmonte Mezzagno
In alto, da sinistra: Ravesi Alessandro, Cucca Giosuè, Formoso Pietro. In basso, da sinistra: Ginelli Alessandro, Ciaramitaro F. Antonino, La Barbera Rosario, Pravatà Gaetano. 

I Carabinieri hanno arrestato tra Misilmeri e Belmonte Mezzagno (Palermo), sette persone accusate, a vario titolo, di presunti reati di associazione mafiosa, estorsione, minacce aggravate dal metodo e dalle finalità mafiose, nonché spaccio di sostanze stupefacenti e spendita di banconote contraffatte.

L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal Gip del Tribunale di Palermo su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia. Le indagini costituiscono la prosecuzione dell’inchiesta “Jafar”.

Gli arrestati sono: Rosario La Barbera 57 anni, Gaetano Pravatà 43 anni, Alessandro Ginelli, 40 anni, Giosuè Cucca 66 anni, Antonino Francesco Ciaramitaro 47 anni, Pietro Formoso 66 anni e Allesandro Ravesi 38 anni. (Ansa)

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM