4 Dicembre 2021

Cuneo, finto medico raggirava incapaci. Denunciato

Stessa categoria

Cuneo, finto medico raggirava incapaci. Denunciato
(immagine repertorio)

BORGO SAN DALMAZZO (CUNEO) – Da anni si qualificava – senza averne titolo – quale medico chirurgo specialista in “micro terapia oncologica” con tanto di diploma di Laurea esposto in bella vista presso la propria abitazione adibita a studio.

A porre fine all’illecita attività sono stati i carabinieri della Stazione di
che, raccogliendo indiscrezioni e voci circolanti in paese, sono riusciti a scoprire l’identità completa del finto medico. Si tratta di T.A. classe 1952.

Le indagini condotte in maniera approfondita, rese ancor più complicate dal fatto di dover persuadere le vittime a sporgere denuncia, hanno tra l’altro fatto emergere, una “triste” vicenda nella quale il presunto millantatore, tramite raggiri e sfruttando lo stato di bisogno delle vittime aveva carpito la buona fede di una donna  affetta da importante patologia, inducendola ad assumere integratori alimentari a base di funghi (in libera vendita), garantendole con tale terapia una rapida regressione della malattia sofferta.

Le indagini tutt’ora in corso, anche con l’ausilio di sofisticati sistemi telematici, consentiranno agli inquirenti di accertare se, e in quale misura, T.A. abbia percepito compensi per l’attività illecita svolta.

Intanto, si tirano le somme su quanto rinvenuto nell’abitazione del “medico” a seguito di perquisizione disposta dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cuneo, ovvero timbri, carta intestata e biglietti da visita. Inoltre gli investigatori hanno scovato una borsa contenente attrezzi medicali, un lampeggiante blu a calamita per auto, alcune mostrine da bavero per medico rianimatore “118” e un tagliando da esporre sull’auto recante la dicitura” medico in visita domiciliare”.

L’uomo è stato denunciato in stato di libertà per esercizio abusivo della professione medica e circonvenzione di incapace.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Australia choc, ragazza sana viene deportata in un campo di internamento Covid

Potremmo titolare questa testimonianza scioccante "C'era una volta l'Australia". Un paese meraviglioso trasformato nel Terzo Reich. Le strategie totalitarie del governo australiano per costringere la gente a vaccinarsi e portare avanti l'agenda criminale dell'èlite globalista di Davos. Seminano il terrore deportando i cittadini sanissimi in veri e propri campi di concentramento. E questo accade a migliaia di persone nel silenzio generale

Sindacato infermieri: quasi 4mila contagi tra sanitari vaccinati negli ultimi 30 giorni

I nuovi casi nell'ultimo mese sono stati 3.929, mentre 107 infermieri si infettano ogni 24 ore. Lo afferma Antonio De Palma, presidente del Nursing Up, il sindacato nazionale degli infermieri

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER