8 Agosto 2022

Duplice omicidio Pordenone, indagata Rosaria Patrone, fidanzata di Giosuè Ruotolo

Stessa categoria

Duplice omicidio Pordenone, indagata Rosaria Patrone, fidanzata di Giosuè Ruotolo
Giosuè Ruotolo e la fidanzata Rosaria Patrone in una foto del 2013 (Facebook)

La Procura della Repubblica di Pordenone, guidata da Marco Martani, ha iscritto nel registro degli indagati Rosaria Patrone, la fidanzata di Giosuè Ruotolo, il militare 26enne indagato per il duplice omicidio di Trifone Ragone e Teresa Costanza, trucidati a colpi di pistola la sera del 17 marzo scorso nel parcheggio del centro Fitness dove i due si allenavano.

“Favoreggiamento e false attestazioni”, sono le accuse che i magistrati di Pordenone muovono verso Rosaria Patrone. La ragazza verrà nuovamente interrogata mercoledì mattina in Procura.

La donna è la nuova indagata di questo puzzle ma, stato è ribadito in maniera categorica il mancato coinvolgimento della studentessa nell’omicidio: la donna, dice il suo legale, Costantino Catapano, il giorno del duplice delitto si trovava in Campania, a mille chilometri di distanza da Pordenone.

L’avvocato di Rosaria Patrone, ha manifestato tranquillità: “Pensavamo di aver chiarito tutto nelle tre sessioni-fiume di audizione cui la mia assistita era stata sottoposta. Evidentemente non è così e dunque ci affidiamo all’antico adagio secondo cui la giustizia deve fare il proprio corso e siamo fiduciosi”.

La donna è accusata di favoreggiamento e false attestazioni. Avrebbe contribuito a fornire alibi o copertura al fidanzato omettendo alcuni dettagli di cui poteva essere a conoscenza o modificando e cancellando la cronologia di taluni messaggi e chat in internet.

La posizione di Giosuè Ruololo, dopo l’interrogatorio fiume del 6 ottobre scorso in procura si era complicata. Aveva cambiato versione. Rispetto al “stavo a casa a giocare con la play station”, ammise che si trovava con la sua auto nei pressi del luogo del delitto e di aver “fatto sport al parco san Valentino”, lo stesso spazio verde dove si trova il laghetto dove è stata rinvenuta l’arma del delitto. La sua auto era stata immortalata dalle telecamere all’ora del crimine.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Bus per Medjugorje sbanda ed è strage, morti 12 pellegrini polacchi

Un bus polacco si stava recando per un pellegrinaggio da Varsavia a Medjugorje. Sabato mattina è uscito fuori strada. Le vittime potrebbero essere di più. Feriti gravi. Tra le ipotesi un probabile colpo di sonno dell'autista

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER