Orrore a Civitanova Marche. Bimbo ucciso e buttato nella spazzatura

Carlomagno campagna Fiat Tipo Maggio 2019

Civitanova Marche, neonato ucciso e buttato nella spazzatura (Immagine archivio)CIVITANOVA MARCHE (MACERATA) – Un neonato prematuro è stato ritrovato morto in un sacchetto di plastica gettato in un cassonetto della spazzatura in via Dalmazia a Civitanova Marche, in provincia di Macerata. A notare il sacchetto col corpicino sarebbero state due ragazzine che erano andate a gettare l’immondizia.

Poi è arrivato un adulto, che ha chiamato il 113. Sul posto è accorsa un’equipe del 118, ma il medico non ha potuto far altro che constatare il decesso del neonato. Sono in corso accertamenti per risalire alla madre biologica. Non si sa chi possa aver gettato via il bimbo, probabilmente partorito in casa.

Ringraziandoti per il seguito, sarebbe cosa gradita un MI PIACE sulla nostra nuova pagina di Facebook

Gli inquirenti, da quanto si apprende, starebbero contattando ospedali, cliniche e medici privati per appurare se abbiano preso in cura una donna appena partorita. La fase post partum è infatti molto delicata (e pericolosa) per la donna. Una “leggerezza” potrebbe costare la vita. Non si esclude possa trattarsi di una gravidanza non gradita e ben nascosta da una ragazza o una minorenne.

L’esame autoptico potrà accertare il giorno esatto del decesso nonché la causa. E’ ipoteticamente probabile che la creatura sia stata prima soffocata – per non attirare l’attenzione alle sicure urla del piccolo -, rinchiuso in un sacco della spazzatura e poi buttato nel cassonetto.

Via Dalmazia è una strada centrale di Civitanova Marche, nella zona del Ponte della Castellara. Nei pressi ci sono negozi e altre attività commerciali. Sotto choc l’intero quartiere: curiosi e passanti vengono tenuti lontani dal luogo del rinvenimento, dove sono intervenuti anche carabinieri e vigili urbani. A coordinare le indagini, tentando di risalire a chi si è disfatto del piccolo, sarà la procura della Repubblica di Macerata.