4 Dicembre 2021

Giallo a Mestre, uccisa un'ex dipendente di un Casinò

Stessa categoria

Giallo a Mestre, uccisa l'81enne Francesca Vianello
La palazzina dov’è stata trovata uccisa Francesca Vianello a Mestre (Street view)

Il cadavere di una anziana donna, Francesca Vianello, 81 anni, è stato ritrovato martedì a Mestre, all’interno del suo appartamento di Corso del Popolo, 167. Si tratta di omicidio. Attorno al collo dell’anziana, stesa a terra, la squadra mobile di Venezia ha trovato un cordino. Ad un primo esame medico legale, la morte sarebbe avvenuta infatti per soffocamento.

L’anziana donna, ex dipendente di un Casinò, abitava al sesto piano di una palazzina. Da quanto emerso finora pare che sulla porta non vi siano segni di effrazione. Segno che la donna poteva conoscere il killer oppure che sia stata seguita fin nell’appartamento, immediatamente imbavagliata per evitare urla, per poi ucciderla e forse asportare via qualcosa. Ancora non è chiaro se si tratti di una rapina.

Gli inquirenti, dai primi rilievi, escluderebbero questa ipotesi.  Il questore di Venezia, Angelo Sanna, in una dichiarazione citata da Il Gazzettino, ha affermato che “si tratta di un episodio non legato a un fatto di criminalità. Siamo solo a 24 ore di distanza ma gli elementi che abbiamo in mano ci portano ad escludere l’aggressione a scopo di rapina”.

La Squadra Mobile – scrive ancora il giornale veneziano – starebbe seguendo la pista domestica: ovvero l’assassino è da ricercare all’interno della cerchia delle conoscenze dell’anziana. Interrogatori sono in corso per ricostruire gli ultimi giorni di vita di Francesca Vianello.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Australia choc, ragazza sana viene deportata in un campo di internamento Covid

Potremmo titolare questa testimonianza scioccante "C'era una volta l'Australia". Un paese meraviglioso trasformato nel Terzo Reich. Le strategie totalitarie del governo australiano per costringere la gente a vaccinarsi e portare avanti l'agenda criminale dell'èlite globalista di Davos. Seminano il terrore deportando i cittadini sanissimi in veri e propri campi di concentramento. E questo accade a migliaia di persone nel silenzio generale

Sindacato infermieri: quasi 4mila contagi tra sanitari vaccinati negli ultimi 30 giorni

I nuovi casi nell'ultimo mese sono stati 3.929, mentre 107 infermieri si infettano ogni 24 ore. Lo afferma Antonio De Palma, presidente del Nursing Up, il sindacato nazionale degli infermieri

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER