6 Dicembre 2021

Agguato nella cava a Savio (Ravenna). Ucciso un vigilantes

Stessa categoria

Savio, Ravenna. Agguato al vigilantes Salvatore ChianeseSAVIO (RAVENNA) – E’ stato ucciso con almeno due colpi esplosi da un fucile da caccia Salvatore Chianese, 42 anni, metronotte morto la scorsa notte a Savio, nel Ravennate. Uno dei colpi ha centrato la vittima alla testa. Sul posto sono in corso le ricerche della pistola d’ordinanza dell’uomo, sparita dopo l’omicidio.

Nato a Napoli, incensurato, a lungo residente a Trentola Ducenta, nel Casertano, l’uomo era ora domiciliato assieme alla moglie e al figlio di 9 anni a Campiano, frazione alle porte di Ravenna. A trovarne il cadavere, verso l’1.15 di mercoledì sull’ingresso della cava Manzoni, è stato vigilantes inviato dalla centrale dopo inutili tentativi di contatto con la vittima.

Un collega dell’istituto di vigilanza “Civis Augustus”, ha notato il parabrezza posteriore dell’auto di servizio in frantumi e il corpo senza vita di Salvatore Chianese riverso sui sedili. Da quanto parzialmente ricostruito, sembra che l’uomo sia stato colpito a freddo senza la minima possibilità di potersi difendere. Un agguato.

Dopo l’allarme, sul luogo dell’omicidio sono intervenuti i Carabinieri, oltre al pubblico ministero di turno. L’uomo era già morto. Sarà l’autopsia ad determinare con esattezza l’ora della morte. Intanto è caccia aperta ai killer.

Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, per esprimere cordoglio alla famiglia e il dispiacere dell’intera città. “Ho parlato con il colonnello Massimo Cagnazzo, comandante dell’Arma dei Carabinieri, che mi ha confermato che le indagini per individuare l’assassino della guardia giurata avvenuto a Savio vengono svolte a 360 gradi e con il massimo dispiegamento di forze. Esprimo le condoglianze alla famiglia della vittima: il cuore di Ravenna sanguina per questo efferato omicidio che ha spezzato questa giovane vita”, ha concluso il sindaco.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Imprenditore muore a 50 anni per un malore improvviso

Un imprenditore di 50 anni, Marco Ferracuti, di Matelica (Macerata) è morto nella notte tra sabato e domenica per...

Dai pm di Bergamo trapela l’ipotesi di ‘omicidio colposo’ contro Speranza e CTS

Storie di omissioni e trasparenza zero nella Bergamasca ad inizio della cosiddetta pandemia. Il mistero del report sparito e il ruolo dei supertecnici al ministero della Sanità. Pare sia indagato anche l'ex capo di gabinetto del ministro, misteriosamente dimessosi nei giorni scorsi. Dopo due anni di inchiesta sembra che l'epilogo sia vicino. Intanto gli italiani aspettano con fiducia

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER