27 Settembre 2022

Portomaggiore, Ferrara. Esplosione al poligono causa 3 morti

Correlati

Portomaggiore, Ferrara. Rogo al poligono causa 3 mortiUn’esplosione si è verificata in un poligono di tiro privato a Portomaggiore, in provincia di Ferrara. Nell’esplosione, secondo le prime informazioni dei vigili del fuoco sono morte tre persone e altre quattro sono rimaste ustionate.

Feriti anche due vigili del fuoco a causa del crollo di un solaio durante le operazioni di spegnimento dell’incendio. L’incidente è avvenuto attorno alle 10 di domenica in un poligono in via Carlo Cattaneo che si trovava al secondo piano di un piccolo capannone di circa 400 metri quadri.

Ancora da accertare le cause che hanno provocato l’incidente. L’esplosione ha causato un violento incendio. Sia i tre ustionati sia i due vigili del fuoco coinvolti nel crollo del solaio sono stati trasportati all’ospedale di Cona. Si indaga per accertare le cause del rogo a Portomaggiore.

Secondo una prima ipotesi, lo scoppio e il conseguente incendio sarebbe avvenuto per la saturazione di gas dell’ambiente all’interno del poligono, che è di proprietà di un’associazione privata. Altra ipotesi, più verosimile, ma tutta da accertare, potrebbe condurre alla grande quantità di munizioni custodite all’interno della struttura che in quel momento ospitava circa una decina di persone. Le fiamme, alte qualche decina di metri, sarebbero state alimentate anche dalle pareti insonorizzate del poligono.

Il sindaco di Portomaggiore, Nicola Minarelli, si dice sgomento per quanto accaduto domenica mattina: “E’ una tragedia che nessuno poteva aspettarsi. La comunità di Portomaggiore è sconvolta da questo drammatico incidente”. L’identità delle vittime non è stata ancora resa nota.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Spari in una scuola in Russia, 15 morti tra cui 11 bimbi. 24 feriti. Il Cremlino: “Forse un neonazista”

Si aggrava il bilancio delle vittime della sparatoria nella scuola di Izhevsk, salito a 15 morti, tra cui 11...

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER