3 Marzo 2024

Solbiate (Como), 75ene in cella per l'omicidio di Massimo Villa

Correlati

Solbiate (Como), 75ene in cella per l'omicidio di Massimo VillaSOLBIATE (COMO) – Stamattina, i carabinieri della stazione di Olgiate Comasco, in Solbiate, hanno arrestato un 75enne di Solbiate, ritenuto presunto responsabile di omicidio preterintenzionale.

L’ordine di esecuzione per la carcerazione è stato emesso dal magistrato Valentina Mondovì della procura della Repubblica presso il tribunale ordinario di Como – Ufficio esecuzioni penali.

L’anziano, il 4 marzo 2013, in Binago (Como), presso il Bar “Edera”, aveva avuto un violento litigio, nato per futili motivi, con Massimo Villa, classe 1965, il quale, dopo essere stato colpito al volto, perdeva l’equilibrio battendo violentemente il capo al suolo e decedendo due giorni dopo presso l’ospedale civile di Varese.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato condotto presso la casa circondariale di Como dove dovrà scontare 5 anni di reclusione per omicidio preterintenzionale.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Genocidio dei palestinesi, Orsini: “Gaza e l’Olocausto”

di Alessandro Orsini su X "Gaza e l’Olocausto. Siccome nella scienza tutte le domande sono lecite, chiedo a voi: quale...

DALLA CALABRIA

Traffico e incendio di rifiuti tossici, due arresti nel reggino

I Carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria hanno eseguito stamane un’ordinanza di misura cautelare personale nei confronti di associazione...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)