26 Febbraio 2024

Choc a Napoli, muore ragazza di 20 anni per un aborto

Correlati

Choc a Napoli, muore ragazza di 20 anni per un aborto
L’ospedale Cardarelli di Napoli dove è morta la giovane Gabriella Cipolletta

Tensione questo pomeriggio all’ospedale Cardarelli di Napoli dopo la morte di una ragazza di 20 anni di Mugnano, Gabriella Cipolletta, che si era sottoposta ad una interruzione di gravidanza volontaria. La giovane, a quanto si apprende, sarebbe morta per una emorragia.

I familiari di Gabriella Cipolletta, hanno denunciato l’accaduto alla polizia dopo aver tentato di aggredire i medici del reparto di ginecologia del nosocomio partenopeo.

La ragazza sembra si sia accorta di essere incinta per caso. Scrive Il Mattino che Gabriella Cipolletta, avrebbe appreso la notizia in seguito all’inizio di una cura per un fungo della pelle. Sarebbe stato il suo medico a consigliarle l’interruzione della gravidanza dopo l’assuzione di un farmaco per la cura: questo per evitare eventuali malformazioni del feto.

La salma è stata sequestrata così come la cartella clinica. Da quanto si apprende la ragazza è stata sottoposta ad una serie di trasfusioni, quattro sacche di plasma, e sarebbe deceduta per uno “choc ipovolemico” alle 15di martedì pomeriggio.

Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha disposto l’invio degli ispettori ministeriali all’ospedale Cardarelli di Napoli.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Si vota per le regionali in Sardegna, 1,4 milioni gli elettori chiamati alle urne

Urne aperte dalle 6.30 di oggi 25 febbraio in Sardegna per le elezioni regionali. Cominciano le operazioni di voto...

DALLA CALABRIA

Scrontro frontale nel crotonese, due morti e due feriti gravi

Due giovani, un ragazzo e una ragazza sono morti e due sono feriti gravemente feriti in un incidente stradale...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)