3 Luglio 2022

Brescia, decapita la moglie e si suicida schiantandosi contro tir

Stessa categoria

Brescia, decapita la moglie e si suicida contro un tir sull'A4Dramma a Brescia dove un uomo al culmine di una lite familiare ha ucciso a coltellate la moglie di 56 anni, Marinella Pellegrini e poi si è volutamente suicidato in autostrada dove si è schiantato in contromano con un tir.

Paolo Piraccini, di 56 anni, ieri sera verso le 22.30, ha chiamato i carabinieri dicendo di aver ucciso la moglie nell’abitazione della coppia. Poi è fuggito in auto imboccando contromano l’autostrada A/4 e finendo contro un mezzo pesante. L’uomo è morto sul colpo. Era il proprietario di una pizzeria in provincia di Brescia.

Scattato l’allarme, Marinella Pellegrini è stata trovata in cucina sgozzata e quasi decapitata. Dopo l’omicidio, il marito Paolo Piraccini ha chiamare il cognato per dirgli: “Ho ucciso Marinella e adesso vado ad ammazzarmi”. Così poco dopo ha fatto. L’uomo ha imboccato con la sua auto contro mano il casello autostradale di Ospitaletto (Brescia) ed è andato a schiantarsi contro un mezzo pesante.

La coppia avrebbe avuto una lite furibonda ieri sera che l’uomo ha tragicamente concluso impugnando il coltello e uccidendo la moglie. La coppia non aveva figli e abitava in un lussuoso appartamento a Brescia 2, quartiere cittadino. I vicini di casa descrivono i due come “una coppia tranquilla e molto discreta”. La donna lavorava come impiegata, mentre l’uomo era il titolare di una pizzeria da asporto in provincia e secondo alcuni parenti ultimamente stava affrontando un periodo di depressione legata ad alcuni problemi di salute.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

La crisi Ucraina spacca il governo italiano. Di Maio lascia il M5S: “Basta ambiguità”

"Scelta sofferta" del ministro ed ex capo politico dei 5s, che non saranno più la prima forza in Parlamento. Una settantina I parlamentari che confluiranno in "Insieme per il Futuro"

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER