Usura ed estorsione. Due arresti a Milano

Carlomagno campagna novembre 2018

due arresti a milano usura estorsioneTra novembre e dicembre scorsi, la Squadra Mobile di Milano, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia, aveva arrestato due noti pregiudicati per associazione mafiosa, Vincenzo Guida ed Alberto Fiorentino, per esercizio abusivo del credito ed autoriciclaggio; altre tre persone erano state arrestate per riciclaggio.

L’operazione, che aveva portato al sequestro di denaro e preziosi per oltre un milione e mezzo di euro, aveva permesso di far luce, tra l’altro, su una sistematica attività illecita di concessione di finanziamenti ad imprenditori nel pieno centro di Milano.

Le ulteriori indagini svolte hanno portato ad ipotizzare che, almeno in cinque casi, Guida e Fiorentino si siano resi responsabili di usura, ed in un caso anche di estorsione, reati aggravati dal cosiddetto “metodo mafioso”; i due sono stati quindi raggiunti da una nuova ordinanza di custodia cautelare in carcere per tali reati, emessa dal Gip del Tribunale di Milano ed eseguita mercoledì mattina dalla Squadra Mobile.

Il provvedimento ha poi portato all’arresto di un terzo soggetto, indagato anch’egli per estorsione aggravata nonché per porto abusivo di armi ed impiego di denaro provento di reati quali associazione mafiosa, associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati tributari, abusiva attività finanziaria, estorsione ed usura.