4 Dicembre 2022

Gravissimo incidente stradale sull’A3 in Calabria. 4 Morti

Correlati

Mileto, incidente all'A3. Morti 4 giovani
La galleria di Mileto sull’A3. In alto i quattro giovani che hanno perso la vita

MILETO (VIBO VALENTIA) – Gravissimo incidente stradale in Calabria, sull’A3 Salerno-Reggio Calabria, all’altezza dello svincolo di Mileto (Vibo Valentia). Il bilancio è di 4 morti. Le vittime erano tutte poco più che ventenni.

Il tragico incidente è avvenuto all’alba di martedì in una galleria dell’A3 in direzione sud. Coinvolti l’auto dei ragazzi e un mezzo pesante. Gli agenti della Polstrada stanno ultimando gli ultimi accertamenti. Le vittime sono i 22enni Fortunato Calderazzo, Marzio Canerossi, Francesco Carrozza, e Giuseppe Speranza di 24 anni. Tutti di Gioia Tauro. L’autista del camion si trova ricoverato in stato di choc all’ospedale di Vibo Valentia. Le indagini sono affidate al comandante della Polstrada di Vibo Valentia, Pasquale Ciocca. Sul luogo dell’incidente è intervenuto il pm di turno della Procura di Vibo Valentia, Benedetta Callea.

I quattro ragazzi, da quanto è emerso, viaggiavano a bordo di una Fiat 500 “L” di colore rosso proveniente da Cosenza dove avevano passato alcune ore con degli amici. Alle prime luci dell’alba si sarebbero messi in auto per raggiungere Gioia Tauro, la loro città di origine. Una distanza poco meno di 140 chilometri, da percorrere in circa un’ora e mezza. Arrivati quasi a casa, prima dello svincolo di Mileto, l’automobile per cause sconosciute ha urtato il muro della galleria sbandando paurosamente.

Secondo quanto ricostruito, un mezzo pesante che era dietro la vettura non avrebbe fatto in tempo a frenare e ha travolto in pieno il veicolo facendo sbalzare i giovani fuori dall’abitacolo. Il decesso dei poveri ragazzi è avvenuto sul colpo. Non è escluso che al conducente dell’utilitaria sia venuto un improvviso colpo di sonno; fenomeno molto insidioso alle prime ore del giorno. La Polizia stradale sta tuttavia lavorando per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. La procura di Vibo Valentia, che sulla tragedia ha aperto un fascicolo, ha disposto l’esame autoptico sul corpo dei giovani.

Oltre allo stazio di parenti e amici, è sgomento in tutta la regione per il dramma di stamane. Il sindaco di Gioia Tauro, Giuseppe Pedà, ha indetto per il giorno dei funerali il lutto cittadino. I quattro ragazzi erano molto conosciuti e stimati in città.

A causa dell’incidente in galleria la circolazione sulla carreggiata è andata in tilt. L’Anas ed i vigili del fuoco hanno concluso le operazioni di rimozione dalla sede stradale dei veicoli coinvolti.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Maltempo: Allagamenti e frane nel Messinese, danni e paura

I centri più colpiti Milazzo e Barcellona Pozzo di Gotto. Auto intrappolate nei sottopassaggi, tetti crollati e molte persone salvate dai soccorritori

DALLA CALABRIA

Nascondeva in un capanno armi clandestine e munizioni, arrestato

I Carabinieri della Compagnia di Girifalco e della stazione di Caraffa, unitamente al Nucleo cinofili di Vibo Valentia, durante...

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER