17 Maggio 2022

Arrestata la banda di furti e rapine nella movida di Torino

Stessa categoria

Arrestata banda furti rapine movida Torino
Momenti della movida a Torino

TORINO – Si fingevano turisti o tifosi di calcio in trasferta, per avvicinare le vittime e derubarle nel corso della movida torinese. Oppure rubavano le automobili alle vittime per commettere altri furti. I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Torino hanno arrestato sette rapinatori ritenuti presunti responsabili di decine di colpi nell’area centro e nord della città (San Salvario, Porta Nuova e Porta Palazzo).

Martedì scorso, alle 5 del mattino, in corso Vittorio Emanuele, angolo via Saluzzo, a Torino, i militari sono intervenuti, dopo una segnalazione al 112, e hanno arrestato due marocchini e un libico, tra 18 e i 25 anni, tutti senza fissa dimora, per rapina aggravata.

I tre hanno avvicinato, abbracciato, aggredito e rapinato un 47enne svizzero. Si sono finti tifosi di calcio per ingannare la vittima. Gli hanno rubato il portafoglio, prima di scappare a piedi. Sono stati però bloccati dai carabinieri. La banda è sospettata di decine di colpi, messi a segno con lo stesso modus operandi.

Mercoledi, alle 3 del mattino, in corso Regina Margherita, angolo corso XI Febbraio, dopo un lungo inseguimento, iniziato in corso Monte Grappa, i militari hanno arrestato per rapina aggravata tre marocchini e un polacco, tra i 29 e i 33 anni, tutti irregolari.

Poche ore prima, durante una delle tante serate della movida, gli arrestati avevano rubato, in corso Monte Grappa, armati di coltello, la macchina a un uomo di 31 anni, prima di scappare. Intercettati dai carabinieri, i fuggitivi hanno urtato una gazzella dei militari e una volta bloccati hanno aggredito e ferito, con i cocci di bottiglia, due carabinieri. Anche questo gruppo è sospettato di aver realizzato diversi furti e rapine in tutta la città.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Usb aeroporto di Pisa: “In Ucraina armi anziché aiuti umanitari”

"Armi mascherate da "aiuti umanitari" dirette segretamente in Ucraina dall'Italia". Lo sostiene l'Unione sindacati di base dell'aeroporto di Pisa,...

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER