17 Maggio 2022

Carinaro (Caserta). Bimba travolta e uccisa da uno scuolabus

Stessa categoria

Carinaro (Caserta). Bimba Rosa Di Biase travolta e uccisa da uno scuolabus
Uno scuolabus (foto repertorio)

Avrebbe compiuto tre anni il prossimo 16 aprile la piccola Rosa Di Biase, investita e uccisa a Carinaro, nel Casertano, dallo scuolabus che ieri pomeriggio era venuto a riportare a casa il fratellino di poco più grande.

La tragedia ha sconvolto il paese, che si è stretto attorno alla famiglia della bimba; la giunta comunale guidata dal sindaco Marianno Dell’Aprovitola ha annunciato il lutto cittadino nel giorno dei funerali, che saranno celebrati non appena la salma sarà riconsegnata ai familiari.

Al momento la Procura di Napoli Nord non ha ancora deciso se effettuare autopsia. Il dramma si è consumato in pochi istanti intorno alle ore 16.30. La madre della bambina, da una prima ricostruzione effettuata dai carabinieri di Marcianise, è uscita in strada dalla sua abitazione, in via Nino Bixio, perché era arrivato lo scuolabus con il figlio; subito dopo anche la piccola è sbucata senza che la madre se ne accorgesse.

Così, mentre la donna prendeva in consegna il figlio di quasi 6 anni alle porte di uscita del mezzo, poste al centro della fiancata laterale, a pochi metri la bimba scendeva dal marciapiede fermandosi proprio davanti al pullman; il conducente ha chiuso la porta ed ignaro di ciò che stava accadendo è ripartito prendendo in pieno la bimba.

L’urto ha fatto sobbalzare il mezzo. “Abbiamo preso una grossa pietra” ha esclamato una collaboratrice scolastica che era nel pullman, mentre intanto la madre della bimba si è accorta della tragedia iniziando a urlare a squarciagola. A quel punto l’autista ha fermato il mezzo; la piccola Rosa Di Biase, è stata immediatamente soccorsa e trasportata con un’auto privata all’ospedale San Giuseppe Moscati di Aversa in condizioni disperate.

I medici del pronto soccorso hanno provato in tutti i modi a rianimarla ma è stato tutto inutile. A Carinaro il conducente, che da anni, fanno sapere dal Comune, svolge servizio di scuolabus, è stato condotto in stato di choc dai vigili urbani al locale Comando e poco dopo interrogato dai carabinieri della Compagnia di Marcianise, delegati alle indagini che procederanno a denunciarlo per omicidio colposo; i militari hanno sequestrato il pullman e sentito vari testimoni.

Su Facebook intanto è iniziato il tam tam di vicinanza alla famiglia. Ogni giorno la piccola, di pomeriggio, andava ad una ludoteca, ma oggi non c’era andata. Rosa Di Biase aveva una sorella di 10 anni e un fratellino di cinque.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Usb aeroporto di Pisa: “In Ucraina armi anziché aiuti umanitari”

"Armi mascherate da "aiuti umanitari" dirette segretamente in Ucraina dall'Italia". Lo sostiene l'Unione sindacati di base dell'aeroporto di Pisa,...

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER