29 Giugno 2022

Attacco Isis a Bruxelles. Massima allerta in Italia. Aeroporti blindati

Stessa categoria

 

Terrore a Bruxelles
Un ferito a terra dopo l’attacco all’aeroporto di Bruxelles

ROMA – Rafforzate le misure di sicurezza nei principali aeroporti in Italia, fra cui Fiumicino e Malpensa. Si innalza il livello di allerta anche in Italia dopo l’attacco a Bruxelles. Il ministro dell’Interno Angelino Alfano ha convocato il comitato nazionale di ordine e sicurezza. L’organismo si è riunito alle 15 di martedì pomeriggio ed è ancora in corso.

L’obiettivo del titolare del Viminale è valutare “ulteriori misure di contrasto e prevenzione alla minaccia terroristica”. Rafforzate intanto le misure a Piazza San Pietro. Analoghe misure nei principali snodi ferroviari.

Alfano, in stretto contatto con i vertici delle forze di polizia e dei servizi di intelligence, ha espresso il cordoglio per l’attentato: “il mio pensiero va ai familiari delle vittime e alle persone coinvolte in questo efferato attacco terroristico che ha colpito il cuore dell’Europa”.

IL TERRORE ISIS A BRUXELLES

Italiani a Bruxelles evitino spostamenti – L’Unità di Crisi della Farnesina raccomanda in un tweet “ai connazionali presenti a Bruxelles di evitare spostamenti al momento”. L’Unità di Crisi é “attiva”, conclude il tweet.

LEGGI I DETTAGLI E GUARDA LE FOTO DELL’INFAMIA DI DAESH CONTRO L’OCCIDENTE

Gentiloni, seguo con il fiato sospeso – “Seguo con il fiato sospeso l’evolversi della situazione a Bruxelles e mi stringo al popolo e al governo belga colpito da un nuovo attacco terroristico”: così il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni. “Tutte le strutture della nostra diplomazia sono attivate per prestare massima assistenza ai nostri connazionali”, ha concluso Gentiloni.

In tutti gli stati europei si è innalzato il livello d’allerta. In particolare Francia e Germania dove le intelligence sono al lavoro per carpire possibili attacchi jihadisti.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

La crisi Ucraina spacca il governo italiano. Di Maio lascia il M5S: “Basta ambiguità”

"Scelta sofferta" del ministro ed ex capo politico dei 5s, che non saranno più la prima forza in Parlamento. Una settantina I parlamentari che confluiranno in "Insieme per il Futuro"

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER