26 Febbraio 2024

Imola, marocchino picchia cliente, la barista e carabiniere. Rilasciato

Correlati

Imola, marocchino picchia cliente, barista e militare. RilasciatoIMOLA – Un marocchino di 38 anni avrebbe prima picchiato un cliente di un bar, poi aggredito una donna barista sputandole addosso in segno di disprezzo e non contento ha aggredito i carabinieri procurando a un militare contusioni guaribili i 7 giorni.

I Carabinieri della Stazione di Imola lo hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate ma è stato subito rilasciato dall’autorità giudiziaria che gli imposto l’obbligo della sola firma.

E’ successo al Centro Sociale “La Stalla” dove un 38enne, residente a Lugo, nella tarda serata di sabato, era andato in escandescenza. La Centrale operativa del 112 è stata informata che un cliente del Centro Sociale “La Stalla”, situato in via Serraglio, dopo aver preso a pugni un altro avventore del locale, se l’era presa anche con la barista intervenuta per riportare la calma, prima spingendola a terra, poi lanciandole una bottiglia di birra, che si infrangeva ai suoi piedi e, non soddisfatto, sputandole addosso in segno di disprezzo.

Poiché, spiegano gli inquirenti, nonostante i Carabinieri intervenuti cercassero di calmarlo, l’uomo ne colpiva uno con un pugno e tentava di picchiare chiunque si avvicinasse, veniva ammanettato dai militari e rinchiuso nelle camere di sicurezza della caserma dei Carabinieri di Imola, dove è rimasto fino a ieri mattina, quando è stato tradotto nelle aule giudiziarie del Tribunale di Bologna per l’udienza di convalida dell’arresto.

In sede di rito direttissimo, il 38enne, gravato da precedenti di polizia, anche specifici, è stato rimesso in libertà con la misura dell’obbligo di firma, in attesa della sentenza prevista per il mese prossimo.

Il Carabiniere ferito è stato costretto a recarsi al Pronto Soccorso di Imola, dove è stato dimesso con una prognosi di sette giorni, a seguito di una contusione alla spalla destra.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Si vota per le regionali in Sardegna, 1,4 milioni gli elettori chiamati alle urne

Urne aperte dalle 6.30 di oggi 25 febbraio in Sardegna per le elezioni regionali. Cominciano le operazioni di voto...

DALLA CALABRIA

Scrontro frontale nel crotonese, due morti e due feriti gravi

Due giovani, un ragazzo e una ragazza sono morti e due sono feriti gravemente feriti in un incidente stradale...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)