28 Novembre 2022

Tossico moroso accoltella pusher che nega “fornitura”. Preso

Correlati

Tossico moroso accoltella pusher che nega "fornitura". Preso
I militari di Torino con i coltelli

TORINO – È stato identificato l’uomo che ieri notte ha accoltellato in casa alla periferia nord del capoluogo piemontese un pusher senegalese di 29 anni, domiciliato a Torino. I carabinieri della compagnia Oltre Dora hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto Luca L., 33 anni, tossicodipendente, domiciliato a Torino, ritenuto responsabile di tentato omicidio.

Al culmine di una lite scaturita per un debito per l’acquisto di cocaina, Luca L. ha colpito il suo pusher personale con una coltellata al collo perché non voleva consegnargli altra cocaina.

La vittima è scesa in strada ed è salito su un taxi abusivo (kabou kabou) di un connazionale, che lo attendeva in strada, che lo ha accompagnato al pronto soccorso del San Giovanni Bosco, dove è stato operato e ricoverato in rianimazione in prognosi riservata per un accoltellamento al collo – emorragia da vaso carotideo con compressione tracheale”. Luca L. è stato fermato ieri sera e ha confessato. L’arma del delitto è stata recuperata vicino all’ospedale.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Frana a Casamicciola di Ischia, 8 le vittime accertate. Quattro i dispersi

Sono 8 i morti accertati a Casamicciola di Ischia, dove sabato notte una grossa frana si è abbattuta sull'abitato....

DALLA CALABRIA

I sindacati: “Vertenza Calabria sia nazionale”. Disertano l’incontro i parlamentari calabresi

Presenti solo Irto, Ferro e Occhiuto. Il Tavolo si sposterà nelle prossime settimane a Roma con i segretari nazionali per discutere delle cinque questioni che compongono la Vertenza Calabria: Statale 106, Alta Velocità, Zes di Gioia Tauro, Sanità, assunzioni

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER