7 Ottobre 2022

Arrestato l’immobiliarista Danilo Coppola. “Bancarotta”

Correlati

Danilo Coppola
Danilo Coppola

I militari del Nucleo di Polizia tributaria della Guardia di Finanza di Milano hanno arrestato l’immobiliarista Danilo Coppola per bancarotta, nell’ambito di un’inchiesta della procura del capoluogo lombardo con al centro il fallimento di alcune società a lui riconducibili. A Coppola è contestato anche il reato di sottrazione fraudolenta del pagamento delle imposte.

Secondo l’inchiesta dei pm milanesi Mauro Clerici e Giordano Baggio che oggi ha portato di nuovo in cella Coppola, su ordine del gip Livio Cristofano le società riconducibili a Danilo Coppola, già coinvolto nell’inchiesta sui “furbetti del quartierino” e condannato in primo grado, a Roma, a 9 anni di carcere, avrebbero debiti con il Fisco di circa mezzo miliardo di euro. Il suo gruppo sarebbe composto da società intestate anche alla moglie e alla madre.

La nuova inchiesta riguarda il fallimento di 4 società, tra cui “Gruppo Immobiliare 2004” che ha un passivo di circa 500 milioni di cui 320 di debito con l’erario, e la gestione di “Porta Vittoria Spa”, in concordato preventivo. Oltre a Danilo Coppola sono indagate anche una decina di persone tra amministratori ed ex amministratori.

Da quanto apprende l’Ansa, l’immobiliarista è stato bloccato dalle Fiamme Gialle, a Milano, fuori da un ristorante nel primo pomeriggio di martedì 24 maggio.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Elezioni in Brasile, è ballottaggio tra Lula e Bolsonaro. Jair: “Contro tutto e tutti, vinceremo”

Il candidato progressista si è fermato al 48,43% nonostante i sondaggisti lo davano vittorioso al primo turno. Il presidente uscente ha ottenuto il 43,2 percento, ma ha sbancato il congresso ottenendo almeno 99 seggi. Doppio turno il 30 ottobre.

Vaccini covid, clamorosa conferma di un team di scienziati: “Nei sieri c’è il grafene”

La dottoressa indiana Poornima Wagh, fa parte di un gruppo di 18 scienziati provenienti da 7 paesi che hanno analizzato 2.305 campioni di "vaccini" Covid di 12 marchi diversi. Trovato di tutto, tranne ciò che è scritto nei bugiardini delle case farmaceutiche: "Altamente inquinati"

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER