1 Marzo 2024

Svolta nell’omicidio di Katia Dell’Omarino, arrestato presunto killer

Correlati

Svolta nell'omicidio di Katia Dell'Omarino, arrestato presunto killer
La vittima Katia Dell’Omarino

Svolta nell’omicidio di Katia Dell’Omarino, 42 anni, delitto avvenuto lo scorso 12 luglio a Sansepolcro, nell’aretino. I carabinieri del comando provinciale di Arezzo hanno eseguito all’alba di venerdì, una misura cautelare in carcere nei confronti di un giovane 24anni, Peter Polverini, residente a San Giustino Umbro, in provincia di Perugia.

La misura cautelare è stata emessa dal Gip presso il Tribunale di Arezzo su richiesta della locale Procura della Repubblica, che ha contestato al giovane aretino il reato di omicidio volontario.

Gli inquirenti sono convinti sia stato lui ad avere ucciso Katia Dell’Omarino, 42 anni, un delitto crudele avvenuto questa estate. Il cadavere della donna fu ritrovato sull’alveo del torrente Afra con il cranio fracassato.

A incastrare il 24enne sarebbero state tracce di Dna ritrovate sul corpo della donna. Ancora da chiarire con precisione il movente dell’omicidio.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Da Israele nuovo massacro a Gaza. Uccisi oltre cento palestinesi in coda per il cibo

Nuova carneficina dell'esercito israeliano nella Striscia di Gaza. Oltre cento palestinesi sono stati uccisi mentre erano in fila per...

DALLA CALABRIA

Traffico di rifiuti speciali tra Italia e Tunisia, numerosi arresti

Dalle prime ore di questa mattina, nelle province di Napoli, Salerno, Potenza, Catanzaro, personale della Direzione investigativa antimafia e...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)