10.6 C
Cosenza
27 Novembre 2021

Tragico incidente a Cagliari. 3 morti e due feriti. Deceduta 17enne

Leggi anche

Manuelina Olla, Anna Maria Perra e Davide Giunchini
Da sinstra Manuelina Olla, Anna Maria Perra e Davide Giunchini (Fb)

Tragico incidente stradale a Cagliari. Drammatico il bilancio: tre morti e due feriti gravi. L’incidente stradale è avvenuto all’altezza de Is Ponti Paros, alla periferia di Cagliari. L’auto proveniva da viale Marconi. I cinque stavano tornando da un party.

Le vittime sono tutte giovanissime e viaggiavano insieme in una Golf Volkswagen che, per cause in corso di accertamento, è sbandata schiantandosi su un guardrail che aveva dietro un robusto palo dell’illuminazione. Il mezzo si è ribaltato più volte. Nello schianto, violentissimo, una persona è sbalzata fuori dall’auto, mentre il motore è andato in pezzi per la strada.

Sul posto immediati i soccorsi del 118 e Polizia municipale con i Vigili del fuoco per i rilievi del caso. Impressionante la scena che si è presentata ai soccorritori. Per tre ragazzi, tra cui una 17enne che avrebbe compiuto la maggiore età tra poco,  non c’è stato niente da fare.

I due feriti sono stati trasportati in codice rosso in ospedale. Da prime parziali ricostruzioni, sembrerebbe che alcune delle persone a bordo non indossassero la cintura di sicurezza. Non è esclusa la fatalità dovuta a una distrazione o all’alta velocità.

Le vittime sono Anna Maria Perra, 17 anni di Quartu Sant’Elena (Cagliari), Davide Giunchini, 26 anni di Sinnai (Cagliari) e la 21enne Manuelina Olla, anche lei di Quarto S.E.

Tragico incidente a Cagliari. 3 morti e due feriti. Deceduta 17enne
La vettura sulla quale viaggiavano i ragazzi. (Ansa/Polizia municipale)

Il conducente, rimasto in vita, dovrebbe essere sottoposto al test alcolemico. Si tratta di un 26enne di Maracalagonis, A.P., ferito ma non sarebbe i pericolo di vita. Altra ferita, ma in serie condizioni è G.P. di soli 14 anni, anche lei di Quartu San’Elena che risulta in coma al Brotzu.

Una tragedia immane per tutta Quartu e il Cagliaritano. Molte attestazioni di cordoglio stanno arrivando alle famiglie straziate dal dolore. La disperazione degli amici dei cinque ragazzi corre sui social.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER
- Advertisement -

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

- Advertisement -

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Dall'Italia e dal mondo

Green Pass, senatrice Granato: “Fermeremo questa deriva. Draghi ci porterà alla guerra civile”

La parlamentare controcorrente rispetto al pensiero unico su virus e vaccini a iNews24 sull’obbligo del certificato verde, ha spiegato: “Intanto si può valutare un ricorso alla Corte Costituzionale, e poi sicuramente la disobbedienza civile dei cittadini può fare il resto”

Ultime dalla Calabria

Maltempo, a Cosenza scuole chiuse anche sabato 27 novembre

Tutte le scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado presenti nel territorio comunale di Cosenza resteranno chiuse...
- Advertisement -

I misteri del Covid e dei vaccini

- Advertisement -

Popolari sul Covid

- Advertisement -

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER