10.6 C
Cosenza
27 Novembre 2021

Catania, arrestato lo scippatore seriale delle vecchiette

Leggi anche

Catania, arrestato Francesco Messina, presunto scippatore seriale
Francesco Messina

I Carabinieri della Compagnia di Gravina di Catania e della Tenenza di Mascalucia hanno arrestato il 19enne catanese, Francesco Messina, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Catania, poiché ritenuto responsabile di furto aggravato e furto con strappo in concorso.

Il giovane avrebbe agito a bordo di uno scooter Honda SH 300 di colore nero con la targa di volta in volta parzialmente ritoccata nelle sigle identificative. A fargli da pilota, un complice in corso di identificazione.

Le vittime designate erano prevalentemente donne anziane dell’hinterland catanese a cui avrebbe strappato le borse con violenza e dopo essersi allontanato dal luogo dello scippo ne razziava il contenuto che, oltre al denaro contante, comprendeva in molti casi le carte di credito e bancomat, con i relativi codici incautamente segnati vicino le card, che, prima delle denuncia delle vittime, gli permettevano di recarsi immediatamente ad un qualsiasi sportello bancomat e ritirare tutto il denaro contante prelevabile.

Grazie alla ricostruzione investigativa svolta dai militari del Nucleo Operativo e dai colleghi di Mascalucia – supportata da immagini video, testimonianze e riconoscimenti formali – gli uomini in divisa hanno potuto fare luce su almeno sei di questi furti con strappo – molti altri sono ancora al vaglio degli inquirenti – che sarebbero stati commessi dall’indagato a Mascalucia, Tremestieri Etneo e San Giovanni La Punta (CT), nel periodo tra il 5 luglio ed il 26 agosto di quest’anno, proprio ai danni di sei donne anziane.

Il quadro probatorio rappresentato dagli investigatori dell’Arma al giudice ha convinto il magistrato ad emettere la misura restrittiva con conseguente reclusione del presunto autore nel carcere di Catania Piazza Lanza.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER
- Advertisement -

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

- Advertisement -

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Dall'Italia e dal mondo

Green Pass, senatrice Granato: “Fermeremo questa deriva. Draghi ci porterà alla guerra civile”

La parlamentare controcorrente rispetto al pensiero unico su virus e vaccini a iNews24 sull’obbligo del certificato verde, ha spiegato: “Intanto si può valutare un ricorso alla Corte Costituzionale, e poi sicuramente la disobbedienza civile dei cittadini può fare il resto”

Ultime dalla Calabria

Maltempo, a Cosenza scuole chiuse anche sabato 27 novembre

Tutte le scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado presenti nel territorio comunale di Cosenza resteranno chiuse...
- Advertisement -

I misteri del Covid e dei vaccini

- Advertisement -

Popolari sul Covid

- Advertisement -

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER