1 Marzo 2024

Chiari (Brescia), ragazza “stuprata” in un parco. Arrestati 3 profughi

Correlati

Il parco di Chiari dove sarebbe avvenuto lo stupro della ragazza
Il parco pubblico di Chiari (Street view)

Una ragazza di 22 anni è stata stuprata lunedì sera a Chiari, nel Bresciano. Per la violenza, avvenuta in gruppo, sono stati arrestati tre profughi pakistani richiedenti asilo politico.

Dopo il racconto della vittima, che li ha denunciati, i migranti, di età compresa tra i 23 e i 26 anni, sono stati rintracciati e fermati con l’accusa di violenza sessuale.

Il fermo, emesso dal gip, è stato richiesto dal pubblico ministero Ambrogio Cassiani, ed è stato eseguito dai Carabinieri di Chiari. I presunti autori dello stupro risiedono in loco in case fornite loro dall’amministrazione comunale.

Lo stupro, secondo il racconto della giovane, sarebbe avvenuto nel parco pubblico di Chiari. Non è chiaro se la ragazza avrebbe subito le violenze dopo aver rifiutato ipotetiche avance dei tre giovani oppure se all’improvviso sia stata prima aggredita e poi violentata.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Il ministro russo Lavrov risponde a Macron: “Le truppe occidentali sono già in Ucraina”

Il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov, citato dalla Tass, risponde al presidente francese Macron su un eventuale invio...

DALLA CALABRIA

Traffico di rifiuti speciali tra Italia e Tunisia, numerosi arresti

Dalle prime ore di questa mattina, nelle province di Napoli, Salerno, Potenza, Catanzaro, personale della Direzione investigativa antimafia e...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)