27 Giugno 2022

Caserta, brucia vivo il marito: moglie arrestata e rinchiusa in casa di cura

Stessa categoria

Caserta, brucia vivo il marito: moglie arrestata e chiusa in casa di cura
Palazzo di Giustizia

Ha cosparso di liquido infiammabile il marito e l’ha bruciato vivo uccidendolo dopo immani sofferenze. Il fatto è successo lo scorso 10 settembre a Caserta. La donna, Marina Maria Portolatil Campos, con gravi disturbi di salute, anche psichici, è stata prelevata ieri dai Carabinieri della Compagnia di Caserta, che l’hanno ristretta in una casa di cura e custodia di sicurezza (nella Rems di Roccaromana) in esecuzione ad un’ordinanza emessa dal gip presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. La donna è accusata dell’omicidio del consorte Arcangelo Raffaele Iodige.

Campus è stata sottoposta alla misura di sicurezza a seguito dei gravi indizi di colpevolezza emersi nei suoi confronti nel corso delle incessanti indagini condotte dai Carabinieri che, nella tarda serata dello scorso 10 settembre intervennero a Caserta, in via San Francesco d’Assisi, dove era stata segnalata la presenza di un uomo avvolto dalle fiamme.

Una scena raccapricciante si è mostrata ai militari dell’Arma intervenuti per primi sulla scena del crimine. L’uomo era infatti riverso sul pavimento della cucina, completamente ustionato, mentre il figlio aveva tentato invano di spegnere le fiamme davanti agli occhi della madre ferma immobile sull’uscio della porta.

Grazie alle dichiarazioni rese dalla vittima prima del decesso è stato possibile ricostruire l’esatta dinamica dei fatti ed acquisire gravi elementi di reità nei confronti della moglie. In particolare è emerso che l’indagata nell’ultimo periodo versava di sovente in uno stato confusionale ed aggressivo, in particolare verso il marito che aveva già minacciato di voler uccidere.

Il Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, accogliendo la richiesta della Procura della Repubblica, attese le condizioni di salute della Campos e tenuto conto della pericolosità sociale della donna, l ‘ha ritenuta incompatibile al regime carcerario disponendo il ricovero presso la cura e custodia presso la Residenza esecuzione misure di sicurezza (Rems) di Roccaromana.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

La crisi Ucraina spacca il governo italiano. Di Maio lascia il M5S: “Basta ambiguità”

"Scelta sofferta" del ministro ed ex capo politico dei 5s, che non saranno più la prima forza in Parlamento. Una settantina I parlamentari che confluiranno in "Insieme per il Futuro"

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER