2 Luglio 2022

Omicidio suicidio a Volterra, sgozza la moglie davanti al figlio piccolo

Stessa categoria

CadavereCi sarebbero violenti litigi a causa della rottura del matrimonio, dietro l’omicidio suicidio avvenuto sabato a Montecerboli, comune di Pomarance, vicino Volterra (Pisa), dove una coppia di rumeni è stata trovata in un lago di sangue.

Il marito, Petru Cornel Movila, 50 anni, che non accettava l’imminente separazione, avrebbe raggiunto la moglie Nona Movila, 42 anni, a casa di una anziana dove la donna lavorava come badante e, davanti a uno dei loro figli minori, le avrebbe sferrato una coltellata alla gola sgozzandola.

E’ quanto emerge dalle indagini sul crimine svolte finora dagli investigatori. Movila, irato per la richiesta di separazione fatta dalla donna, non ha mandato giù la volontà della consorte di rompere il rapporto (da cui sono nati cinque figli) e in preda a un raptus l’ha raggiunta sul posto di lavoro e l’ha ammazzata per poi suicidarsi con la stessa arma.

A dare l’allarme è stata un’altra badante che con la vittima si davano il cambio. Sul posto sono giunti i carabinieri della compagnia di Volterra e del reparto investigativo per i rilievi scientifici. Al sopralluogo partecipa anche il sostituto procuratore Giovanni Porpora.

Gli uomini dell’Arma hanno lavorato tutta la notte per ricostruire la dinamica del dramma familiare e la cosa sconcertante emersa è che il loro figlio di 7 anni, che vive a Montecerboli con un fratello e una sorella (altri due vivono in Romania) ha assistito allo sgozzamento della povera madre.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

La crisi Ucraina spacca il governo italiano. Di Maio lascia il M5S: “Basta ambiguità”

"Scelta sofferta" del ministro ed ex capo politico dei 5s, che non saranno più la prima forza in Parlamento. Una settantina I parlamentari che confluiranno in "Insieme per il Futuro"

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER