21 Aprile 2024

Tragica battuta al cinghiale, cacciatore spara e uccide 52enne

Correlati

cinghialiANDRIA – Un cacciatore è stato ucciso da un colpo di fucile sparato, forse accidentalmente, durante una battuta di caccia ad Andria, in Puglia. La vittima era un uomo di 52 anni, colpito da un 50enne, la cui versione sulla involontarietà dell’incidente è al vaglio dei carabinieri di Andria.

Il cacciatore è stato ascoltato dagli investigatori in caserma insieme a un testimone. Il dramma è avvenuto in località Montegrosso, frazione di Andria.

Pare che il cacciatore, dopo aver sentito e visto alcuni rumori e movimenti nella sterpaglia, credendo fossero causati da un cinghiale, avrebbe premuto il grilletto centrando invece l’uomo, che è morto sul colpo. Il pm di turno ha disposto l’autopsia sul corpo della vittima.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Incidente nel Salernitano, conducente Suv positiva a droga e alcool

E' risultata positiva all'alcoltest ed anche alla cocaina, ma quest'ultima positività deve essere confermata da un controesame, la 31enne...

DALLA CALABRIA

Trovato morto uomo scomparso nel Cosentino

E' stato ritrovato cadavere, in una zona impervia del comune di Aiello Calabro, in provincia di Cosenza, l'uomo di...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)