Si spara un colpo di pistola in bocca. In coma poliziotto penitenziario

Carlomagno Jeep Renegade Sett. 2020 Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb

pronto soccorso ospedaleUn agente della polizia penitenziaria, di 44 anni, si è sparato un colpo di pistola in bocca al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Orsola di Bologna. E’ in coma. L’uomo, per motivi sconosciuti, si è seduto su una barella dietro a un separè e ha premuto il grilletto della sua pistola d’ordinanza.

Il poliziotto, che presta servizio presso il carcere minorile del Pratello di Bologna, era arrivato questa mattina, attorno alle 8:30, al pronto soccorso in ambulanza, con una piccola lesione al labbro: niente di grave, tanto che era stato classificato codice bianco e dopo una prima visita era stato messo in attesa per le cure.

Poco dopo la tragedia: una infermiera ha sentito un tonfo e dentro al box, che ha tre pareti e una quarta coperta da una tenda, ha visto che l’uomo si era sparato, trovandolo in un lago di sangue. Non sono ancora chiari i motivi dell’estremo gesto.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb