Roma, 33 arresti e sequestrati 75 chili di droga “Amnesia”

amnesia
Sballo da Amnesia (medicitalia.it)

Un fiume di droga pronto ad invadere la Capitale per il periodo natalizio è stato bloccato dai Carabinieri del Comando Provinciale di Roma al termine di una mirata azione di contrasto al commercio di droga.

Settantacinque chili tra cocaina, hashish e marijuana “Amnesia” (una potentissima variante della marijuana ottenuta spruzzandola con metadone, eroina e altre sostanze chimiche per potenziarne l’effetto psicotropo) sono stati sequestrati nel corso di distinte attività antidroga che hanno anche portato all’arresto di 33 persone, tutte colte in flagranza di spaccio o detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gran parte degli arrestati, tutti italiani tranne 9 cittadini stranieri, sono stati fermati nei pressi di luoghi di aggregazione di giovani, ritrovi soliti della Movida romana.

Che cos’è Amnesia – Amné o Amnèsia – spiega la psicologa Teresita Forlano su medicitalia.it, è un potentissimo e pericolosissimo mix di droghe che porta come le altre rapida dipendenza.

Amnèsia è già spacciata in tutta Italia, e in particolar modo in Campania, dal 2012. Non ha nulla in comune con Amnesia Haze, una rinomata qualità della cannabis geneticamente modificata, usata nei coffee shop d’Olanda.

Tra Amnesia Haze e Amnèsia c’è solo assonanza di nome e, ovviamente, il principio attivo della cannabis. La differenza la fanno le sostanze psicoattive e stupefacenti che fanno dell’Amné una droga molto pericolosa. Tagliando la marijuana con il metadone, l’eroina e addirittura l’acido di batteria, la sostanza che ne viene fuori provoca grave amnesia, caratterizzata da perdita di memoria momentanea, mancanza di concentrazione, attacchi d’ansia e paranoia.

E’ una droga devastante per il cervello e la psiche, crea rapidissima dipendenza in chiunque la assuma. Eppure, la marijuana, e quindi anche l’Amnèsia, viene considerata una “droga leggera”, anche quando contiene eroina.