Maxi rissa per un cancello a Napoli, interviene l’esercito. 8 arresti

rissaTre famiglie litigano tra loro per il cancelletto del condominio, sempre aperto o sempre chiuso, e così si scatena una maxi rissa. I partecipanti se le danno di santa ragione: alla fine il bilancio dell’intervento dei carabinieri è di otto arresti e di una denuncia di una diciassettenne. E’ accaduto nel quartiere di Soccavo, a Napoli.

Una telefonata al 112 segnala una rissa in strada. Le gazzelle arrivano e i militari notano una ventina di persone che si picchiano a pugni, calci e si tirano i capelli. Alla vista dei lampeggianti molti si dileguano, mentre 9 continuano a darsele più di prima.

I carabinieri, colpiti anche loro da spinte, calci e pugni, separano i litiganti. Urgono i rinforzi e sul posto intervengono la polizia e i militari dell’esercito. Separati tutti i violenti, si inizia a inquadrare la situazione. A “partecipare” alla rissa anche un cane di una delle famiglie che ha morso due persone.