3 Marzo 2024

Madre cosparge di alcool etilico il figlio e gli dà fuoco. Arrestata

Correlati

Auto Polizia E’ stata condotta in carcere a Chieti, con l’accusa di tentato omicidio, una 75enne che ieri sera, dopo avergli svuotato addosso una bottiglia di alcol etilico, ha dato fuoco al figlio 51enne, rientrato a casa ubriaco, al culmine di una lite scoppiata nella loro abitazione a Pescara.

Dopo una notte nel reparto di Rianimazione dell’ospedale del capoluogo adriatico l’uomo è stato trasferito oggi al centro grandi ustionati di Cesena. La prognosi è riservata. Appena il 51enne è rientrato a casa, è scoppiata l’ennesima lite con la madre, che lo ha picchiato con un bastone; mentre lui si medicava le ferite con l’alcol, la donna gli ha preso la bottiglietta, gliel’ha rovesciata addosso e ha appiccato il fuoco con un accendino.

Provvidenziale l’intervento di una vicina che ha spento le fiamme con delle coperte e ha lanciato l’allarme. Sul posto 118, Vigili del Fuoco e Polizia. Agli agenti della Volante la donna, ha detto di essere esausta dei continui stati di alterazione da assunzione di alcool del figlio.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Genocidio dei palestinesi, Orsini: “Gaza e l’Olocausto”

di Alessandro Orsini su X "Gaza e l’Olocausto. Siccome nella scienza tutte le domande sono lecite, chiedo a voi: quale...

DALLA CALABRIA

Traffico e incendio di rifiuti tossici, due arresti nel reggino

I Carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria hanno eseguito stamane un’ordinanza di misura cautelare personale nei confronti di associazione...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)