17 Maggio 2022

Rigopiano, la speranza è morta con Bianca e Tobia

Stessa categoria

Tobia Foresta e Bianca Iudicone
Tobia Foresta e Bianca Iudicone

Ci sono anche i coniugi Tobia Foresta e Bianca Iudicone (di 60 e 50 anni), tra le 29 vittime dell’Hotel Rigopiano. I soccorritori li hanno trovati per ultimi la notte tra mercoledì e giovedì. Erano gli ultimi due dispersi e, la speranza, è morta con loro. I coniugi erano adagiati l’uno accanto all’altra nella pancia del “mostro” che ha avvolto lo scorso 18 gennaio il prestigioso resort ai piedi del Gran Sasso.

Tobia era cosentino di origini e, con la moglie, di origini pugliesi, vivevano a Montesilvano, centro in provincia di Pescara. Lui, dipendente dell’Agenzia delle Entrate con la passione della musica, mentre Bianca gestiva un negozio.

I coniugi erano andati al Rigopiano per trascorrere qualche giorno di vacanza. Lassù, dove la natura mozzafiato era capace di far smaltire lo stress accumulato nel caos quotidiano. Anche loro, come gli altri, avevano preparato i bagagli per tornare giù, ma purtroppo quel maledetto spazzaneve non è mai arrivato a sgomberare la strada da quei tre metri di neve. Il destino beffardo ha voluto che fossero tutti senza vie d’uscite. Bloccati dalla montagna, bloccati a valle, terrorizzati dal terremoto e infine tumulati da 120mila tonnellate di neve.

Il gravoso compito di riconoscere i corpi in obitorio è toccato al figlio Marco, titolare di un Wine Bar, a Pescara. Tobia Foresta aveva trascorso la sua gioventù a Montalto Uffugo, a dieci chilometri da Cosenza. A 28 anni lasciò l’amara terra di Calabria per tentare la fortuna al Nord e, a Torino, conobbe l’amore della sua vita, Bianca, e insieme si trasferirono a Montesilvano dove progettarono il loro futuro.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Usb aeroporto di Pisa: “In Ucraina armi anziché aiuti umanitari”

"Armi mascherate da "aiuti umanitari" dirette segretamente in Ucraina dall'Italia". Lo sostiene l'Unione sindacati di base dell'aeroporto di Pisa,...

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER