Giallo sulla scomparsa di un italiano in Costa Rica. Il mistero dei terreni

Carlomagno Jeep Renegade Ottobre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB
Vincenzo Costanzo
Vincenzo Costanzo

Un italiano di 52 anni, Vincenzo Costanzo, è scomparso dal 24 gennaio scorso a San Josè, in Costa Rica, dove vive da circa 25 anni e dove ha due figli.

L’uomo, originario di Cosenza con parenti che vivono a Bari e in Calabria, poco prima di scomparire – è scritto nella denuncia presentata dalla sorella ai carabinieri – ha detto ai parenti di avere un appuntamento con un amico italiano che lo aveva messo in contatto con persone interessate ad acquistare un terreno del valore di alcuni milioni di euro a Panama, nell’isola di Cebaco.

Il terreno, di 17 ettari, è di proprietà di una società – a quanto si apprende a Bari – in cui Costanzo avrebbe il 60% delle quote. La trattativa per la vendita avrebbe dovuto concludersi nei giorni scorsi a Milano dove era stato fissato, dopo vari rinvii, un appuntamento con i potenziali acquirenti.

Vincenzo Costanzo, infatti, il giorno dopo la scomparsa avrebbe dovuto prendere un aereo per rientrare in Italia e per concludere la vendita e aveva già le valigie pronte che l’uomo aveva lasciato a casa dell’ex suocera.

Della scomparsa, fanno sapere i familiari, è stata informata la Farnesina, che segue il caso. Contatti sono stati avviati con l’Interpol e con il consolato italiano in Costa Rica.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB