2 Marzo 2024

Beni per 500 mila euro sequestrati a uomo vicino a cosca Giampà

Correlati

Finanzieri scoprono evasione fiscale di 17 milioni, denunciato a crotoneBeni per un valore di oltre 500 mila euro sono stati sequestrati stamani, dai finanzieri dal Gico del Nucleo di polizia tributaria Catanzaro, a Luciano Trovato, soggetto che gli inquirenti ritengono legato alla famiglia di ‘ndrangheta dei Giampà di Lamezia Terme.

Trovato, insieme ai fratelli, è stato coinvolto più volte in operazioni di polizia in materia di criminalità organizzata e che hanno interessato proprio l’area della piana lametina. Nell’ambito di una di queste, l’operazione “Perseo”, la scorsa estate è stato condannato, dalla Corte d’Appello di Catanzaro, a quattro anni di reclusione.

Le indagini patrimoniali condotte dalla Guardia di Finanza, e che hanno portato al provvedimento di sequestro, evidenzierebbero “una netta sproporzione” tra i beni risultati nella sua disponibilità effettiva ed il suo tenore di vita, rispetto ai redditi dichiarati e alle attività economiche svolte ufficialmente.

I sigilli sono così scattati alle quote di otto unità immobiliari a Lamezia Terme, alle quote societarie di un’azienda del settore di autocarrozzeria e commercio di autovetture, e ad una parte di un’attività economica che gestisce un rinomato locale della movida giovanile lametina, già sequestrato, in ambito penale, per una vicenda relativa ad una presunta interposizione fittizia di beni.

Il valore complessivo del patrimonio sequestrato ammonta ad oltre 500 mila euro. Il provvedimento è stato richiesto dalla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro, coordinata dal procuratore della repubblica Nicola Gratteri, ed è stato emesso dal tribunale del capoluogo calabrese


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Genocidio dei palestinesi, Orsini: “Gaza e l’Olocausto”

di Alessandro Orsini su X "Gaza e l’Olocausto. Siccome nella scienza tutte le domande sono lecite, chiedo a voi: quale...

DALLA CALABRIA

Traffico e incendio di rifiuti tossici, due arresti nel reggino

I Carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria hanno eseguito stamane un’ordinanza di misura cautelare personale nei confronti di associazione...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)