Roma, ruba portafogli sul tram e i passeggeri lo inseguono. Preso

Carlomagno Jeep agosto 18
Largo Preneste a Roma dove è avvenuto l'episodio. Nel riquadro l'accetta usata per minacciare i passeggeri
Largo Preneste a Roma dove è avvenuto l’episodio. Nel riquadro l’accetta usata per minacciare i passeggeri

Un cittadino sudanese di 33 anni è stato arrestato dalla Polizia dopo aver rubato a bordo di un tram della Capitale il portafogli a una donna e minacciato con un’accetta gli altri presenti che lo inseguivano. L’episodio è accaduto a Largo Preneste, a Roma.

Secondo quanto ricostruito, salito sul tram il 33enne ha sottratto con destrezza il portafogli a una passeggera ma, una volta scoperto, si è divincolato ed è scappato approfittando dell’apertura delle porte, inseguito da alcuni passeggeri.

Raggiunto, ha gettato via il portafogli, ha minacciato gli inseguitori con un’ascia e si è allontanato. Sul posto, sono subito sopraggiunte le Volanti della Polizia di Stato, che avuta la descrizione dell’aggressore si sono messe alla sua ricerca.

Poco dopo, il ladro è stato rintracciato e bloccato dagli agenti alla fermata degli autobus. I poliziotti gli hanno trovato, nascosto nei pantaloni, un arnese multiuso con accetta, martello e pinza. Condotto in Commissariato, è stato identificato per Y.M.D.E., sudanese di 33 anni, con precedenti di polizia.

Durante gli accertamenti, è risultato che il giovane si trovava sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per un precedente reato.
A conclusione delle indagini Y.M.D.E è stato arrestato dagli agenti del Reparto Volanti per il reato di rapina aggravata, mentre l’arma è stata sequestrata.