Investe e uccide ragazza davanti la discoteca. Si è costituito il pirata

Carlomagno campagna ottobre 2018
La Ford su cui la ragazza è stata scaraventata dopo l'impatto con l'investitore.
La Ford su cui la ragazza è stata scaraventata dopo l’impatto con l’investitore.

Si è consegnato ai carabinieri di Villaricca (Napoli) l’automobilista che ha investito e ucciso, prima di darsi alla fuga, una ragazza di 25 anni, Debora Menale, all’uscita da un club nel Napoletano.

Si tratta di un giovane di 27 anni, di Giugliano (Napoli). Il giovane si è presentato in caserma insieme con il suo avvocato confessando – come hanno reso noto i carabinieri – di essere lui l’investitore. Il giovane è sotto interrogatorio.

La ragazza, Debora Menale, era stata investita ed uccisa all’alba da un’auto mentre attraversava la strada all’uscita da una discoteca a Sant’Antimo (Napoli).

La giovane, di Gricignano d’Aversa, è stata travolta da una Fiat Bravo nera che l’ha scaraventata violentemente su una Ford grigia in sosta. Il giovane alla guida non si è fermato a prestare soccorso e si è dato alla fuga. Debora Menale è morta durante il tragitto verso la disperata corsa all’ospedale di Aversa.

Il giovane investitore potrà essere incriminato per omicidio stradale, il nuovo reato introdotto lo scorso anno. Rischia molti anni di carcere: dipende da variabili quali l’alta velocità e se era alla guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti. L’omicidio è aggravato dall’essere fuggito senza prestare soccorso.