3 Luglio 2022

Ricercato in Ue per sequestro di persona, arrestato a Civitavecchia

Stessa categoria

ArrestoEra riuscito a sottrarsi alla cattura da oltre due anni ma la sua fuga è terminata nella mattinata di ieri, nella stazione ferroviaria di Civitavecchia, dove H. R., rumeno di 30 anni, è stato rintracciato e arrestato in esecuzione di un mandato di arresto europeo, emesso alla fine del 2014 dal Tribunale di Norimberga (Germania) perché ritenuto responsabile di sequestro di persona e lesioni aggravate nell’ambito di una indagine relativa allo sfruttamento della prostituzione.

L’uomo ha vissuto in Italia per circa due anni, durante i quali si è reso responsabile di reati contro il patrimonio, ed era sfuggito alla cattura grazie ad un errore dell’anno di nascita indicato sul provvedimento restrittivo.

Tale circostanza è stata scoperta dal personale della Sottosezione di Polizia Ferroviaria di Civitavecchia che, nel corso degli accertamenti si è accorto che risultava da ricercare una persona con dati identificativi simili a quelli dell’arrestato, richiedendo, perciò, ulteriori approfondimenti presso le autorità di polizia della Germania e della Romania.

La tenacia è stata premiata quando la polizia tedesca ha confermato che si trattava della stessa persona alla quale è stato, perciò, notificato il provvedimento di cattura, associandola, al termine delle formalità di legge, alla casa circondariale di Civitavecchia a disposizione della Corte di Appello di Roma, competente a decidere sulla richiesta di estradizione.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

La crisi Ucraina spacca il governo italiano. Di Maio lascia il M5S: “Basta ambiguità”

"Scelta sofferta" del ministro ed ex capo politico dei 5s, che non saranno più la prima forza in Parlamento. Una settantina I parlamentari che confluiranno in "Insieme per il Futuro"

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER