Trova una bomba a mano micidiale. Ecco l’esplosione VIDEO

Carlomagno Fiat City Car elettrtica Maggio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
Il momento dell'esplosione della bomba a mano a Ghilarza
Il momento dell’esplosione della bomba a mano a Ghilarza

GHILARZA (ORISTANO) – Ha trovato una bomba a mano mentre faceva dei lavori su un muretto in un terreno di sua proprietà nelle campagne di Ghilarza (Oristano).

La scoperta è stata fatta stamane poco prima delle 8, da un pensionato del luogo. Il signore ha subito fiutato che quell’oggetto rosso con la spoletta rinvenuto tra le pietre poteva essere un micidiale ordigno esplosivo e non ci ha pensato su due volte a chiamare i carabinieri.

SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Sul posto sono immediatamente intervenuti i militari del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Ghilarza, unitamente all’artificiere dello Squadrone eliportato cacciatori di Abbasanta che hanno messo in sicurezza l’intera area riscontrando l’effettiva presenza di una bomba a mano (marca SRCM modello 35) in cattivo stato di conservazione, ma ben funzionante.

L’artificiere, verso le 9.30, ha infatti fatto brillare l’ordigno in un terreno aperto, attiguo a quello del rinvenimento. L’esplosione, ripresa in video, è stata come nei film: prima un boato e tanti detriti sollevati da terra. Potrebbe trattarsi di ordigno era simile a quelle utilizzate durante le esercitazioni del servizio di leva svolto alcune decine di anni fa.

Nonostante il cattivo stato di conservazione, è il suggerimento dei militari di Ghilarza guidati dal maggiore Alfonso Musumeci, non bisogna mai farsi ingannare dall’aspetto di ciò che si rinviene pensando che l’ordigno sia ormai innocuo a causa del tempo o della continua esposizione agli agenti atmosferici. In tali casi bisogna sempre segnalare telefonicamente alle forze di polizia il luogo del rinvenimento senza mai abbandonarlo sino all’arrivo sul posto degli artificieri.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM