2 Luglio 2022

Arrestato il conducente del tir sbandato sull’A10 Genova-Savona

Stessa categoria

tir ribaltato A10 Savona GenovaE’ stato arrestato il conducente rumeno 44enne che era alla guida del tir spagnolo che stamattina ha sbandato e ha travolto un cantiere dove stava lavorando un gruppo di operai sull’A10 Savona-Genova. Il bilancio è gravissimo: due morti e 5 feriti di cui almeno uno gravissimo.

Gli operai deceduti sono Antonio Gigliotti, 44 anni, di Rocchetta Tanaro (Asti) e Giovanni Casaburi, 53 anni, originario del salernitano e residente a Ovada (Alessandria).

L’incidente si è verificato alle 9.30 in un tratto a tre corsie sulla A10, tra Albisola e Celle Ligure. Il gruppo di operai stava effettuando dei lavori di ripristino e messa in sicurezza sul punto esatto, ironia della sorte, dove sabato era sbandato un altro mezzo pesante che nell’impatto ha preso fuoco.

Il cantiere era stato allestito ieri e vi lavoravano operai di due ditte, una impegnata nei lavori e una nella segnalazione del cantiere. Sette i lavoratori coinvolti nell’incidente: due sono morti sul colpo, schiacciati dal mezzo, un terzo ha subito l’amputazione di una gamba ed è ricoverato all’ospedale San Martino di Genova, mentre altri quattro hanno riportato lesioni non gravi e sono stati medicati all’ospedale San Paolo di Savona.

Feriti lievemente anche gli autisti del tir, quello arrestato e un altro conducente rumeno che era in pausa quando è successo l’incidente. Chi stava guidando è stato sottoposto ai test psicofisici. L’autoarticolato ha spinto fuori strada anche un’auto con a bordo due persone di Borghetto Santo Spirito (Savona) rimaste lievemente ferite.

L’arresto del conducente è avvenuto in applicazione della normativa sull’omicidio stradale. Sono stati sequestrati, per le verifiche tecniche, cinque veicoli: il tir, l’auto in transito al momento dell’incidente e tre furgoni della ditta di manutenzione stradale parcheggiati all’interno del cantiere.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

La crisi Ucraina spacca il governo italiano. Di Maio lascia il M5S: “Basta ambiguità”

"Scelta sofferta" del ministro ed ex capo politico dei 5s, che non saranno più la prima forza in Parlamento. Una settantina I parlamentari che confluiranno in "Insieme per il Futuro"

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER