3 Luglio 2022

Choc a Oria, avvocato uccide il suo cliente: “Mi perseguitava”

Stessa categoria

Da sinistra Arnaldo Carluccio (vittima) e l'avvocato Fortunato Calò
Da sinistra Arnaldo Fernando Carluccio (vittima) e l’avvocato Fortunato Calò [foto da Oria.info]

ORIA (BRINDISI) – Un avvocato di 47 anni, Fortunato Calò, ha ucciso con la sua pistola un suo cliente. Tra tragedia si è consumata oggi pomeriggio, prima delle 17, all’interno dello studio legale Calò Pomarico&Partners, in via Latiano 242, ad Oria, in provincia di Brindisi.

La vittima si chiamava Arnaldo (Fernando) Carluccio, 45enne, di Torre Santa Susanna. Dalle prime informazioni l’ avvocato Calò subito dopo i fatti avrebbe chiesto ai suoi colleghi di chiamare i carabinieri per consegnare l’arma e costituirsi. Ora è in caserma in stato di arresto con l’accusa di omicidio.

Sono numerosi i bossoli della calibro 9×21 utilizzata dall’avvocato che sono stati trovati dai carabinieri all’interno dello studio. Il medico legale ha eseguito una prima ricognizione necroscopica sulla vittima. 16 i colpi di pistola esplosi.

La dinamica – I colleghi di Calò avrebbero sentito che, poco prima degli spari, avvocato e vittima stavano discutendo animatamente per una o più pratiche legali.

I due hanno iniziato a litigare e l’ avvocato Calò ha tirato fuori dal cassetto l’arma, regolarmente detenuta, e ha sparato all’indirizzo di Arnaldo Carluccio centrandolo in più parti del corpo.

Il movente – Durante il suo interrogatorio, il presunto killer ha raccontato che Carluccio lo aveva portato all’esasperazione per delle richieste di denaro su alcuni risarcimenti assicurativi. Avrebbe preteso una somma di qualche migliaio di euro di anticipo su alcune cause vinte.

Richieste martellanti e una “persecuzione” che il cliente avrebbe praticato a tutte le ore del  giorno e della notte inviando messaggi sms anche con alcune minacce. Il telefono di Calò è ora all’esame degli investigatori per avere riscontri sulla sua versione.

L’ avvocato Calò col suo studio associato, è scritto sul sito internet, si occupa di contenzioso civile, di infortunistica stradale, di diritto penale, di diritto del lavoro e di diritto amministrativo.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

La crisi Ucraina spacca il governo italiano. Di Maio lascia il M5S: “Basta ambiguità”

"Scelta sofferta" del ministro ed ex capo politico dei 5s, che non saranno più la prima forza in Parlamento. Una settantina I parlamentari che confluiranno in "Insieme per il Futuro"

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER