19 Aprile 2024

Truffavano persone disagiate, 4 arresti e 25 indagati

Correlati

polizia carabinieri guardia di finanzaQuattro persone, sono finite in carcere questa mattina e altre 25 sono indagate per aver messo a a segno moltissime truffe anche ai danni di soggetti appartenenti a fasce deboli.

L’indagine è stata coordinata dal procuratore aggiunto di Milano Riccardo Targetti e dal pm Isabella Samek Lodovici ed è stata condotta dal personale della Polizia di Stato, della Polizia locale e dei carabinieri in forza al Pool Truffe con l’ausilio dei militari della Guardia di finanza della sezione di Polizia giudiziaria della Procura milanese.

Le ordinanze di custodia cautelare sono state firmate dal gip Andrea Ghinetti, ora giudice al dibattimento: contestati i reati di associazione per delinquere finalizzata a truffe ed estorsioni in danno di un numero elevato di parti lese appartenenti anche a fasce deboli. Quarantuno sono i capi di imputazione di cui rispondono a vario titolo tutti gli indagati. (Ansa)


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Incidente nel Salernitano, conducente Suv positiva a droga e alcool

E' risultata positiva all'alcoltest ed anche alla cocaina, ma quest'ultima positività deve essere confermata da un controesame, la 31enne...

DALLA CALABRIA

Trovato morto uomo scomparso nel Cosentino

E' stato ritrovato cadavere, in una zona impervia del comune di Aiello Calabro, in provincia di Cosenza, l'uomo di...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)