25 Giugno 2022

In migliaia ai funerali di Emanuele Morganti

Stessa categoria

funerali di Emanuele Morganti
funerali di Emanuele Morganti (web)

Palloncini bianchi e due colombe hanno salutato il feretro di Emanuele Morganti, il 20enne pestato a morte nella notte tra venerdì e sabato fuori da un locale ad Alatri, in provincia di Frosinone. La chiesa di Tecchiena Castello, frazione di Alatri dove Emanuele abitava e dove oggi si sono svolti i funerali era piena, in migliaia hanno partecipato e in tantissimi sono stati costretti ad assistere alle esequie fuori, sul sagrato.

La bara bianca è stata portata a spalla da casa di Emanuele fino alla chiesa, per circa 300 metri e gli amici si sono dati il cambio per trasportare il feretro seguito da un lungo corteo di persone in lacrime. Anche la sorella Melissa lo ha portato, per un ultimo tratto fino all’ingresso della chiesa. In tanti indossano una maglietta bianca con stampata una foto di Emanuele a forma di cuore. Le esequie sono state celebrate dal vescovo di Anagni – Alatri, Lorenzo Loppa, che nell’omelia ha evidenziato la violenza e la ferocia inaudite di coloro che hanno picchiato fino alla morte Emanuele.

I volti di tutti sono segnati dal dolore e dalla rabbia, in particolare quello della mamma Lucia che tiene una foto del figlio stretta tra le braccia, per quanto accaduto e tutti chiedono giustizia per Emanuele, per la morte del quale due fratellastri sono in carcere. L’ultimo saluto di amici, parenti e concittadini per Emanuele, morto dopo due giorni di agonia è stato un lungo e composto applauso all’uscita dalla chiesa. (Adnkronos)


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

La crisi Ucraina spacca il governo italiano. Di Maio lascia il M5S: “Basta ambiguità”

"Scelta sofferta" del ministro ed ex capo politico dei 5s, che non saranno più la prima forza in Parlamento. Una settantina I parlamentari che confluiranno in "Insieme per il Futuro"

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER