25 Giugno 2022

Trovato morto italiano a Santo Domingo: “Suicidio”, ma è giallo

Stessa categoria

La piscina del resort dove è stato morto Alessandro Grandis, nel riquadro
La piscina del resort dove è stato morto Alessandro Grandis, nel riquadro (da Il Secolo XIX)

Un italiano di 28 anni, Alessandro Grandis, è stato trovato morto a Santo Domingo con vaste ferite alla testa. Le circostanze in cui è maturata la morte appaiono misteriose.

Il corpo di Grandis giaceva senza vita ai bordi di una piscina di un resort di lusso, “La Joya”, provincia de La Altagracia nel Cocotal a Bavaro. La scoperta è stata fatta venerdì mattina attorno alle 7. Il giovane, genovese di nascita ma residente a Albissola Marina, nel savonese, era andato a Santo Domingo per turismo.

Da quanto riferito dagli investigatori locali, si tratterebbe di suicidio. Alcuni elementi, tuttavia, non convincerebbero del tutto: secondo un blog locale utilizzato dalla comunità italiana il giovane “è stato ucciso da un colpo di pistola mentre era seduto apparentemente in tutta tranquillità sul bordo della piscina con i piedi immersi nell’acqua”.

Il sito parla di “un colpo alla nuca con conseguente decesso all’instante. La posizione supina del corpo con la testa appoggiata sul pavimento ha fatto da tampone alla ferita, non consentendo una grande fuoriuscita di sangue”.

Fonti locali citate dall’Ansa confermano la tesi del suicido di Grandis, smentendo colpi d’arma da fuoco e la presenza di “segni di colluttazioni” nel corpo. “La polizia locale conferma che si sia trattato di un suicidio”, segnalano le fonti, indicando che “il ragazzo è morto per un trauma cranico dopo essersi buttato dal secondo piano del residence.

Ma a rilanciare la tesi dell’omicidio è il fratello del giovane, citato dal Secolo XIX, il quale ha raccontato che suo fratello sarebbe stato gettato da una finestra del terzo piano. Alcuni italiani residenti nella capitale della Repubblica Dominicana hanno respinto la tesi ufficiale delle forze dell’ordine e invece parlano di un colpo di pistola alla testa.

Il ragazzo era giunto due giorni fa a Bavaro, al termine di un viaggio di sette mesi in diversi paesi del Sudamerica”. “Il giovane, aggiungono le fonti, aveva in programma rientrare in Italia il 25 maggio”.

Non è chiaro il motivo dell’estremo gesto, se di suicidio si tratti. Alessandro Grandis nel 2014 si era laureato in Farmacia e seguiva le orme dei genitori, il padre medico e la madre dirigente dell’Asp.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

La crisi Ucraina spacca il governo italiano. Di Maio lascia il M5S: “Basta ambiguità”

"Scelta sofferta" del ministro ed ex capo politico dei 5s, che non saranno più la prima forza in Parlamento. Una settantina I parlamentari che confluiranno in "Insieme per il Futuro"

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER