23 Aprile 2024

Dramma a Messina, ragazza 14enne muore investita da treno

Correlati

Serena Antonuccio
La povera vittima, Serena Antonuccio (Fb)

Una ragazzina messinese di 14 anni, Serena Antonuccio, è morta giovedì pomeriggio investita da un treno nella frazione di Mini Marina, a Messina.

Le cause dell’incidente, come scrive la Gazzetta del Sud, non sono ancora chiare. Indaga la Polizia di Stato che al momento non esclude alcuna pista: da una caduta accidentale a possibili altre cause.

La ragazza sarebbe passata da un cancello che permette di accedere alla stazione e sulle rotaie è stata investita dal treno che fa la tratta Messina-Catania. Non vedendola tornare dalla palestra, i genitori l’hanno cercata fino a quando hanno ricevuto la terribile notizia.

Il padre, secondo quanto scrive la Gazzetta, è ferroviere. La tragedia sarebbe avvenuta attorno alle 18 di giovedì, quando alcuni clienti di un bar avrebbero udito l’allarme sonoro del treno.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Incidente nel Salernitano, conducente Suv positiva a droga e alcool

E' risultata positiva all'alcoltest ed anche alla cocaina, ma quest'ultima positività deve essere confermata da un controesame, la 31enne...

DALLA CALABRIA

Trovato morto uomo scomparso nel Cosentino

E' stato ritrovato cadavere, in una zona impervia del comune di Aiello Calabro, in provincia di Cosenza, l'uomo di...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)