19 Aprile 2024

‘Ndrangheta, condanne nel processo Alto Piemonte

Correlati

processo toga aula giustiziaTORINO – Si è concluso a Torino con 13 condanne, tra i 3 e i 15 anni di reclusione il processo Alto Piemonte sulle infiltrazioni della ‘Ndrangheta nel Nord Ovest Condannati anche Saverio Dominello (12 anni e 1 mese) e il figlio Rocco (7 anni e 9 mesi), capo ultrà della Juventus accusato di avere permesso alla ‘ndrangheta di inserirsi nel business del bagarinaggio. Assolto Fabio Germani, tifoso bianconero accusato di concorso esterno in associazione mafiosa.

L’accusa aveva chiesto un totale di 112 anni di carcere. “Una pena esagerata, faremo appello”, commentano i difensori di Rocco Dominello, Ivano Chiesa e Domenico Putrino. “Non c’era nessuna prova per condannarlo, né per l’associazione mafiosa né per il tentato omicidio, per il quale il padre si era preso tutta la responsabilità”.

Soddisfatto Michele Galasso, avvocato di Germani. “Lui si giocava la vita – commenta il legale – È stato massacrato, ma ora la verità è venuta fuori”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Incidente nel Salernitano, conducente Suv positiva a droga e alcool

E' risultata positiva all'alcoltest ed anche alla cocaina, ma quest'ultima positività deve essere confermata da un controesame, la 31enne...

DALLA CALABRIA

Trovato morto uomo scomparso nel Cosentino

E' stato ritrovato cadavere, in una zona impervia del comune di Aiello Calabro, in provincia di Cosenza, l'uomo di...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)