2 Luglio 2022

Milano, in un mese 67 arresti per droga

Stessa categoria

carabinieri
Non conosce sosta l’attività di contrasto al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Milano che, dall’inizio del mese di luglio, hanno tratto in arresto 67 persone e sequestrato oltre 100 chili di droga (tra cui 65 kg. di hashish, 20,5 kg. di marijuana, 15,5 kg. di eroina), 110 piante di cannabis indica e 130.000 euro in contanti.

Sono 4 gli arresti operati nelle ultime ore e 20 i kg. di droga sequestrati, nel corso di quattro distinte operazioni di servizio.

In particolare, i Carabinieri della sezione Antidroga del Nucleo Investigativo di Milano, approfondendo un’informazione raccolta sul territorio, che segnalava un via vai insolito da un capannone in zona Corvetto, sono risaliti a 3 persone che lo utilizzavano come deposito di allestimenti per feste. Dopo una serie di servizi di osservazione, gli investigatori hanno fatto irruzione rinvenendo 17 kg. di marijuana, oltre 1 kg. di hashish e denaro contante per 44.000 euro. A finire in manette, per concorso in detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, sono stati due italiani di 33 e 52 anni, già noti alla Giustizia, ed un croato 33enne, incensurato.

A Bollate (MI), i militari della locale Tenenza hanno tratto in arresto un cittadino albanese 30enne, risultato particolarmente nervoso ed insofferente ad un controllo in strada mentre era alla guida della propria automobile. La successiva perquisizione eseguita nel suo appartamento ha permesso di rinvenire 3 panetti di eroina dal peso totale di 1,5 kg. e materiale per il confezionamento, tra cui un frullatore usato per la lavorazione della droga. Oltre che di detenzione ai fini di spaccio, l’arrestato risponderà anche del reato di ricettazione poiché, nell’abitazione, sono stati rinvenuti ben 13 buoni fruttiferi postali del valore complessivo di oltre 15.000 euro, risultati oggetto di un furto consumato in Brianza nel novembre scorso.
Infine, i Carabinieri della Stazione di Garbagnate Milanese (MI), seguendo i movimenti di alcune persone sospette nelle zone campestri hanno scoperto, in frazione Castellazzo, una piantagione di cannabis, composta da più di 50 piante, dell’altezza di circa 2 metri, camuffata all’interno di una piantagione di granoturco.

Altre 40 piante sono state rinvenute all’interno di un maneggio a San Colombano al Lambro (MI), dai Carabinieri della locale Stazione che ne hanno arrestato il titolare, un 43enne italiano, sorpreso mentre le innaffiava.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

La crisi Ucraina spacca il governo italiano. Di Maio lascia il M5S: “Basta ambiguità”

"Scelta sofferta" del ministro ed ex capo politico dei 5s, che non saranno più la prima forza in Parlamento. Una settantina I parlamentari che confluiranno in "Insieme per il Futuro"

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER