Lite per un sorpasso, ex vigilantes spara. In casa aveva un arsenale

Carlomagno campagna ottobre 2018

spari lunotto autoMomenti di paura a San Gillio, nel torinese. Un uomo di 53 anni, ex vigilantes, è stato arrestato dai carabinieri dopo che l’uomo risulta essere l’autore di una sparatoria in strada in seguito a un diverbio con un altro automobilista.

Alla base della lite ci sarebbe stato un sorpasso azzardato. Secondo quanto ricostruito, i due stavano percorrendo la strada provinciale 8, quando una delle due auto, non è chiaro quale, avrebbe superato l’altra in modo brusco. A questo punto, l’ex guardia giurata dopo un diverbio con l’altro conducente avrebbe estratto una pistola facendo fuoco infrangendo il vetro posteriore destro della vettura.

I militari hanno individuato l’aggressore e sulla sua Peugeot hanno trovato una pistola ad aria compressa e un coltello a serramanico. Ma lo stupore dei militari non finisce quì.

Durante la perquisizione a casa dell’uomo i carabinieri sono rimasti di sasso nel vedere che l’uomo custodiva un vero e proprio arsenale. Gli operanti hanno infatti rinvenuto e sequestrato 8 fucili e 14 pistole, tutti ad aria compressa, 500 grammi di polvere da sparo con una miccia, numerose munizioni di vario calibro e materiale per il confezionamento di cartucce.

L’uomo, è stato arrestato per detenzione di armi clandestine, porto di armi e oggetti atti ad offendere, fabbricazioni di esplosivi non riconosciuti e danneggiamento aggravato.